Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 20:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Quasi 100 persone uccise in Yemen in un giorno

Immagine di copertina

Gli attacchi aerei della coalizione araba guidata dall'Arabia Saudita in Yemen hanno causato la morte di quasi 100 persone rischiando di mettere a repentaglio i negoziati

Quasi cento persone sono state uccise complessivamente nella giornata di lunedì 6 luglio in una serie di attacchi aerei condotti dalla coalizione araba guidata dall’Arabia Saudita nello Yemen.

L’agenzia di stato yemenita, ora controllata dai ribelli houthi sciiti, ha riferito che i raid aerei della coalizione si sono intensificati negli ultimi giorni e rischiano di mettere a repentaglio i negoziati di pace e una tregua umanitaria che le Nazioni Unite hanno chiesto più volte.

I combattimenti in Yemen hanno finora causato la morte di quasi 3mila persone, da quando, il 26 marzo del 2015, la coalizione araba guidata dall’Arabia Saudita ha intrapreso una campagna militare per contenere l’avanzata dei ribelli sciiti houthi nel Paese e tentare di re-insediare al potere l’ex presidente yemenita, Abd-Rabbu Mansour Hadi, attualmente in esilio a Riyadh.

L’agenzia yemenita Saba ha riportato che almeno 54 civili, tra cui diverse donne e bambini, sarebbero stati uccisi nella provincia di Amran, a nord della capitale dello Yemen, Sanaa. Altre quaranta persone invece sarebbero rimaste uccise dai raid aerei della coalizione saudita nei pressi della città yemenita di al-Foyoush, nel sud del Paese.

I funzionari della coalizione araba presenti militarmente in Yemen non hanno confermato il loro coinvolgimento negli attacchi. Nei giorni scorsi, tuttavia, un portavoce della coalizione coinvolta nel conflitto aveva detto che i civili non sono mai deliberatamente bersaglio d’interesse nel corso degli attacchi.

Al momento ci sono otto Paesi arabi che, con il supporto logistico di Stati Uniti, Regno Unito e Francia, formano la coalizione guidata dall’Arabia Saudita in Yemen. Le otto nazioni della coalizione, tra cui c’è anche l’Egitto, non hanno escluso l’utilizzo o l’invio di truppe via terra nel Paese.

L’Arabia Saudita ha più volte reiterato la sua posizione circa la preoccupazione per la sicurezza del proprio territorio, che nel meridione confina con lo Yemen.

L’Iran, che supporta gli Houthi, non riconosce l’ex presidente Hadi come legittimo capo di stato e ha riferito che considera gli attacchi aerei della coalizione saudita come un intervento negli affari interni yemeniti.

La coalizione saudita che sta attaccando lo Yemen avrebbe fatto uso di bombe a grappolo, vietate dalla maggior parte dei Paesi, ha riferito la Ong Human Rights Watch.

Secondo le Nazioni Unite, il conflitto in Yemen finora ha causato la morte di almeno 1.500 civili, oltre 3.500 feriti e un milione di sfollati in tre mesi di violenze.

Nelle due settimane tra il 17 giugno e il 3 luglio, almeno 92 civili – tra cui 18 donne e 18 bambini – sono stati uccisi nel corso dei bombardamenti condotti dalla coalizione araba guidata dall’Arabia Saudita.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini
Esteri / Mascherina all’aperto, quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l’obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini
Esteri / Mascherina all’aperto, quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l’obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Esteri / Usa, la sfida dei vescovi cattolici: approvato documento per vietare la comunione a Biden
Esteri / Iran, vince al primo turno l'ultraconservatore Ebrahim Raisi
Esteri / Biden attacca giornalista della Cnn: “Ma che diavolo dice? Ha sbagliato lavoro”
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa