Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:32
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Halimah Yacob è la prima presidente donna di Singapore

Immagine di copertina

La 63enne è stata l'unica a ottenere i criteri di ammissibilità per correre alle elezioni presidenziali

Mercoledì 12 settembre 2017 Halimah Yacob è stata proclamata formalmente primo presidente donna di Singapore.

Halimah Yacob, 63 anni, ex membro del parlamento, è stata l’unica dei quattro potenziali candidati alle presidenziali a ottenere il certificato di ammissibilità per le elezioni 2017.

“Anche se questa è stata un’elezione ‘riservata’, non sono un presidente ‘esclusivo’”, ha dichiarato la neo-eletta Halimah Yacob durante una conferenza pubblica. “Sono un presidente per tutti”, ha detto.

L’ultimo presidente di origine malese prima della Yacob è stato Yusof Ishak, la cui immagine orna le banconote del paese.

Yusof ha guidato la presidenza di Singapore dal 1965 al 1970, durante i primi anni dell’indipendenza del paese dopo la breve unione con la vicina Malesia.

La carriera di Halimah Yacob è iniziata nel 1978 al National Trades Union Congress, dove, per tre decenni, ha svolto diversi ruoli, diventando vice-segretario generale del movimento dei lavoratori.

Yacob è entrata in politica nel 2001, grazie alla chiamata del primo ministro Goh Chok Tong, ed è stata eletta membro del parlamento in rappresentanza del Jurong Group Representation Constituency (GRC).

Dieci anni dopo, è stata assegnata al Ministero per lo sviluppo della comunità, della gioventù e dello sport di Singapore.

Nel corso degli anni, Yacob ha sostenuto i diritti delle donne e degli anziani, e si è occupata di alcune problematiche sociali come la salute mentale. Ha patrocinato l’Associazione delle donne musulmane di Singapore.

La decisione di correre per la carica più alta del paese non è stata facile, essendo anche madre di cinque figli. Come ha dichiarato alla tv Channel NewsAsia, “inizialmente la sua famiglia ha avuto qualche riserva su questa scelta, anche per non finire sotto i riflettori della comunità, ma dopo alcune discussioni le è stato dato pieno sostegno”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / L'a.d. di Moderna: “Vaccini meno efficaci contro Omicron"
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda
Esteri / Cina, Xi Jinping promette 1 miliardo in più di dosi all’Africa
Ti potrebbe interessare
Cronaca / L'a.d. di Moderna: “Vaccini meno efficaci contro Omicron"
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda
Esteri / Cina, Xi Jinping promette 1 miliardo in più di dosi all’Africa
Esteri / Regno Unito, 61 persone bloccate in un pub sommerso dalla neve: “Per fortuna abbiamo molta birra” | VIDEO
Cronaca / Variante Omicron, l’Oms: “Rischio elevato, possibili gravi conseguenze”
Esteri / Repubblica Ceca, la nomina del nuovo primo ministro è a prova di Covid | VIDEO
Esteri / Disney+ sbarca a Hong Kong, la censura elimina l’episodio dei Simpson su Piazza Tiananmen
Esteri / Il business del plasma: quanto guadagnano gli Usa dal sangue dei più poveri
Esteri / Inchiesta “Oro liquido”: il prezzo del commercio di sangue nell’America degli ultimi
Esteri / Vietato dire Natale: le linee guida per la “comunicazione inclusiva” dell’Ue