Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:45
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Halimah Yacob è la prima presidente donna di Singapore

Immagine di copertina

La 63enne è stata l'unica a ottenere i criteri di ammissibilità per correre alle elezioni presidenziali

Mercoledì 12 settembre 2017 Halimah Yacob è stata proclamata formalmente primo presidente donna di Singapore.

Halimah Yacob, 63 anni, ex membro del parlamento, è stata l’unica dei quattro potenziali candidati alle presidenziali a ottenere il certificato di ammissibilità per le elezioni 2017.

“Anche se questa è stata un’elezione ‘riservata’, non sono un presidente ‘esclusivo’”, ha dichiarato la neo-eletta Halimah Yacob durante una conferenza pubblica. “Sono un presidente per tutti”, ha detto.

L’ultimo presidente di origine malese prima della Yacob è stato Yusof Ishak, la cui immagine orna le banconote del paese.

Yusof ha guidato la presidenza di Singapore dal 1965 al 1970, durante i primi anni dell’indipendenza del paese dopo la breve unione con la vicina Malesia.

La carriera di Halimah Yacob è iniziata nel 1978 al National Trades Union Congress, dove, per tre decenni, ha svolto diversi ruoli, diventando vice-segretario generale del movimento dei lavoratori.

Yacob è entrata in politica nel 2001, grazie alla chiamata del primo ministro Goh Chok Tong, ed è stata eletta membro del parlamento in rappresentanza del Jurong Group Representation Constituency (GRC).

Dieci anni dopo, è stata assegnata al Ministero per lo sviluppo della comunità, della gioventù e dello sport di Singapore.

Nel corso degli anni, Yacob ha sostenuto i diritti delle donne e degli anziani, e si è occupata di alcune problematiche sociali come la salute mentale. Ha patrocinato l’Associazione delle donne musulmane di Singapore.

La decisione di correre per la carica più alta del paese non è stata facile, essendo anche madre di cinque figli. Come ha dichiarato alla tv Channel NewsAsia, “inizialmente la sua famiglia ha avuto qualche riserva su questa scelta, anche per non finire sotto i riflettori della comunità, ma dopo alcune discussioni le è stato dato pieno sostegno”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La torre Al Jala, sede di Ap e Al Jazeera, si sbriciola in una nuvola di fumo
Esteri / Pioggia di razzi su Tel Aviv, Israele reagisce con 150 raid aerei. Netanyahu: "Ci vorrà ancora tempo ma ce la faremo"
Esteri / Casa bombardata a Gaza, morti 8 bambini e 2 donne
Ti potrebbe interessare
Esteri / La torre Al Jala, sede di Ap e Al Jazeera, si sbriciola in una nuvola di fumo
Esteri / Pioggia di razzi su Tel Aviv, Israele reagisce con 150 raid aerei. Netanyahu: "Ci vorrà ancora tempo ma ce la faremo"
Esteri / Casa bombardata a Gaza, morti 8 bambini e 2 donne
Esteri / Maxi attacco a Gaza, distrutto palazzo dei media evacuato e i tunnel di Hamas. Finora i morti sono 139
Esteri / Pulizia etnica e giornalisti arrestati: in Etiopia non basta un premio Nobel per la pace
Esteri / Un milione di dollari in palio per chi si vaccina: la lotteria dell’Ohio per incentivare i No Vax
Esteri / "Io, scrittore israeliano, vi dico che l'inferno non finirà mai: Israele non sa riconoscere i suoi errori"
Esteri / Nuovi raid su Gaza, tre razzi lanciati dalla Siria. Finora 126 morti
Esteri / “I vaccinati causano infertilità e aborti”: i no-mask pensano addirittura di usare la mascherina
Esteri / In Cambogia migliaia di persone sono rimaste senza cibo e medicine a causa del lockdown