Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 00:02
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Virus Cina, primo caso in Germania. I morti salgono a 106, le infezioni sono raddoppiate in 24 ore

Immagine di copertina

Il ministero della Salute bavarese ha confermato che un uomo è stato infettato dal coronavirus. Aumentano i decessi, mentre le persone contagiate sono raddoppiate in poche ore

Virus Cina: primo caso in Germania, infezioni raddoppiate in 24 ore

In Germania c’è il primo caso accertato di coronavirus: intanto, in Cina, i morti a causa del misterioso virus sono saliti a 106, mentre le infezioni sono raddoppiate in sole 24 ore.

A confermare il contagio in Germania è stato il ministero della Salute bavarese che attraverso una nota ha fatto sapere che: “Un uomo della zona di Starnberg è stato infettato dal nuovo coronavirus ed è stato posto sotto controllo medico e in isolamento”.

Salgono a 4, quindi, le persone contagiate dal virus cinese in Europa: 3 in Francia a una, per l’appunto, in Germania.

Nel frattempo, le autorità cinesi hanno diffuso l’ultimo drammatico bollettino sulle vittime causate dal coronavirus: ben 106, di cui 100 nella sola provincia di Hubei.

I nuovi casi di contagio registrati, invece, sono circa 1300, per un totale di quasi 4500 persone infette.

Il dato impressionante è che le persone infette sono quasi raddoppiate nel giro di 24 ore. Nella giornata di lunedì 27 gennaio, infatti, i contagi ammontavano a 2744.

Tuttavia, il bilancio potrebbe essere ben più drammatico. Allo stato attuale, infatti, vi sono quasi 7mila casi sospetti in attesa di conferma.

Pechino, nel frattempo, ha invitato i cittadini cinesi a evitare viaggi all’estero per garantire “salute e sicurezza” di cinesi e stranieri.

Secondo il National Immigration Administration, infatti, la riduzione dei movimenti trans-frontalieri può aiutare a prevenire e controllare la diffusione del nuovo coronavirus.

Nel tentativo di contenere l’epidemia, la Cina ha inoltre deciso il rinvio sine die dell’inizio del secondo semestre per scuole e università.

Leggi anche:

Coronavirus: tutto quello che c’è da sapere sul virus cinese

Coronavirus cinese: i sintomi, dove è arrivata l’epidemia e i rischi per l’Italia. Tutte le informazioni

Alcuni scienziati avevano simulato l’arrivo di un coronavirus e 65 milioni di morti in 18 mesi

Coronavirus: un laboratorio del governo cinese potrebbe aver diffuso il virus

Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”