Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Un leader dell’opposizione in Venezuela è stato arrestato

Immagine di copertina

Manuel Rosales, uno dei leader dell’opposizione, era di ritorno in Venezuela in vista delle elezioni politiche che si terranno il 6 dicembre nel Paese

Manuel Rosales, uno dei leader dell’opposizione venezuelana, giovedì 15 ottobre 2015 è stato arrestato poco dopo essere atterrato a Maracaibo, in Venezuela, di ritorno da un esilio volontario durato sei anni.  

Nel 2009 Rosales fuggì in Perù dopo che gli furono avanzate una serie di accuse di corruzione relative al periodo in cui era stato governatore dello stato di Zulia, nel nordovest del Venezuela, tra il 2000 e il 2008.

Rosales stava rientrando nel suo Paese in vista delle elezioni politiche del 6 dicembre. I venezuelani andranno alle urne per la prima volta da quando il presidente Nicolas Maduro è stato eletto nel 2013.

Attualmente il Venezuela si trova ad affrontare una grave crisi economica e l’opposizione attribuisce la colpa alle politiche socialiste di Chavez e del suo successore Maduro. 

Non è la prima volta che un politico dell’opposizione viene arrestato nel Paese. Il mese scorso, il leader di spicco dell’opposizione Leopoldo Lopez è stato accusato di incitamento alla violenza durante le proteste nel 2014, in cui 43 persone rimasero uccise. È stato condannato a 13 anni e nove mesi di carcere. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage in Texas, parla il papà del killer: “Avrebbe dovuto uccidere me”
Esteri / Strage in Texas, morto d'infarto il marito di una delle due insegnanti uccise
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky sente Draghi: "Sblocchiamo porti insieme". Cremlino: negoziati sospesi su decisione di Kiev
Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage in Texas, parla il papà del killer: “Avrebbe dovuto uccidere me”
Esteri / Strage in Texas, morto d'infarto il marito di una delle due insegnanti uccise
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky sente Draghi: "Sblocchiamo porti insieme". Cremlino: negoziati sospesi su decisione di Kiev
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX
Esteri / L’Oklahoma approva la legge contro l’aborto: è la più restrittiva degli Usa
Esteri / La disperata fuga in auto sulle strade del Donbass tra le bombe dei russi
Esteri / Guerra in Ucraina, Lavrov, il piano di pace italiano "non è serio". L'Italia revoca 4 onorificenze ai russi "per indegnità"
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”