Covid ultime 24h
casi +14.078
deceduti +521
tamponi +267.567
terapie intensive -43

Covid, l’annuncio di Von der Leyen: “Il 27 dicembre al via la vaccinazione in tutta Europa”

Di Antonio Scali
Pubblicato il 17 Dic. 2020 alle 11:12 Aggiornato il 17 Dic. 2020 alle 12:57
1.1k
Immagine di copertina
Credit: Ansa

Covid, l’annuncio di Von der Leyen: “Il 27 dicembre al via la vaccinazione in tutta Europa”

Ormai manca poco. Ad annunciare l’inizio della vaccinazione di massa in Unione Europea è la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen: “È il momento dell’Europa. Il 27, 28 e 29 dicembre inizierà la vaccinazione in tutta l’UE. Proteggiamo i nostri cittadini. Noi siamo più forti insieme”. Già nelle ore precedenti il ministro della Salute tedesco Jens Sphan aveva detto che gli stati membri dell’Ue hanno programmato l’inizio della campagna di vaccinazioni contro il Covid il 27 dicembre.

Un vero e proprio V-Day a livello continentale. “Il 27 dicembre sarà un bel giorno per l’Italia e per l’Europa – è il commento del ministro della Salute, Roberto Speranza – . Serve ancora prudenza e il percorso non sarà breve. Ma con l’inizio delle vaccinazioni finalmente siamo sulla strada giusta”. Intanto lunedì 21 dicembre dovrebbe arrivare l’autorizzazione da parte dell’Agenzia europea del Farmaco (Ema) per il vaccino americano-europeo Pfzer-Biontech. “In due giorni la Commissione darà la sua autorizzazione formale: normalmente ci si impiega anche fino a due mesi”, spiega il commissario europeo Margaritis Schinas.

Il 27 dicembre dunque saranno iniettate le prime dosi. Ovviamente non si tratterà certo di una vaccinazione di massa già a fine anno. Ma comunque un simbolo importante. Saranno somministrate a “soggetti specifici”, lavoratori della sanità prevalentemente o persone ospitate nelle Rsa. “Dopo il via libera dell’Ema saremo pronti a partire con alcuni giorni di anticipo rispetto alle valutazioni che avevamo fatto. Per questo dobbiamo essere pronti con i piani regionalieri”, ha detto il ministro Speranza, nel corso del vertice Stato-Regioni. Le campagne di massa di vaccinazione partiranno invece a gennaio.

“Ho proposto, insieme ai ministri di altri 7 Paesi Europei, tra cui Francia e Germania, che le vaccinazioni partano lo stesso giorno già nel mese di dicembre – aveva scritto il ministro Speranza su Facebook – Ci vuole ancora cautela e prudenza nei prossimi mesi, finché non avremo raggiunta una copertura vaccinale sufficiente, ma la strada è giusta e finalmente si vede la luce in fondo al tunnel”.

“Questo vaccino – continua Schinas – sarà il regalo di Natale per tutti gli europei. Se va tutto bene, prima della metà di gennaio, l’Ema darà il parere anche sul vaccino di Moderna, mentre sta facendo un esame costante su quello di Astrazeneca e Johnson&Johnson. Significa che gli Stati membri devono avere pronto il piano di vaccinazione nazionale, identificando i gruppi prioritari, sviluppando strutture solide e personale medico, registri di vaccinazione elettronici. C’è molto da fare, ma la Commissione europea è impegnata a fornire tutti gli aiuti del caso”.

Leggi anche: 1. Matteo Salvini al Senato evoca il complotto sul Covid: “Tutto è cominciato in un laboratorio cinese” | VIDEO / 2. Vaccino Covid in Italia entro la Befana: l’Ema anticipa la data di approvazione al 21 dicembre / 3. Covid, lo sfogo di Ricciardi: “Siamo in guerra, più morti oggi che nel 1944. Cos’altro serve per il lockdown?” | VIDEO

4. Conte: “A Natale serve una stretta. Ma l’Italia non può reggere un nuovo lockdown” / 5. I vaccini no-profit di Cuba che salveranno i Paesi in via di sviluppo / 6. Milano anti-Covid, scatta il numero chiuso in Galleria Vittorio Emanuele

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

1.1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.