Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:51
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Svolta nella lotta al Covid: Biden annuncia la sospensione dei brevetti per i vaccini

Immagine di copertina

L’Amministrazione Biden si schiererà a favore della sospensione dei brevetti per i vaccini anti-Covid. La svolta è giunta dopo che gli Stati Uniti si erano opposti alla proposta di sospendere la protezione della proprietà intellettuale per i vaccini in sede di Organizzazione mondiale del commercion (Omc), ma la diffusione incontrollata dei contagi in Sudamerica e in India, che già ad ottobre aveva avanzato la proposta all’Omc insieme al Sudafrica, ha posto Biden sotto nuova pressione a livello interno e internazionale. La posizione di Washington ora è quella di aprire a una produzione di massa che sia slegata dalla proprietà intellettuale delle Big Pharma.

Come annunciato da Katherine Tai, rappresentante Usa per il commercio, “tempi straordinari richiedono misure straordinarie“. “L’amministrazione crede fortemente nella protezione della proprietà intellettuale, ma per porre fine alla pandemia supporta la sospensione di queste protezioni per i vaccini da Covid-19”, ha dichiarato Tai in un comunicato, anticipando che ci vorrà tempo per raggiungere un “consenso globale” sulla sospensione all’interno dell’Omc, che fino a questo momento aveva avuto gioco facile nel respingere la proposta con il No di Usa, Europa e Gran Bretagna. La misura non avrà un effetto immediato sull’offerta globale di immunizzanti.

Intanto però è stata accolta con favore dal numero uno dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus, che l’ha definita “un potente esempio della leadership americana per affrontare le sfide della sanità globale”.  Già sul piede di guerra, invece, le case farmaceutiche: la Federazione internazionale delle case farmaceutiche (Ifpma) giudica ”deludente” la decisione annunciata dal presidente Usa. “Siamo totalmente in linea con l’obiettivo che i vaccini siano rapidamente ed equamente distribuiti nel mondo. Ma come abbiamo ripetuto più volte, una sospensione è la risposta semplice ma sbagliata a un problema complesso”, hanno scritto in una nota.

Leggi anche: 1. I primi 100 giorni di Biden e la battaglia per difendere la democrazia nel mondo 2. Effetto stigma AstraZeneca: gli Usa non usano il vaccino ma lo inviano in giro per il mondo a chi è senza dosi 3.  Vaccini: l’Europa disarmata deve contare sullo zio d’America, come dopo il 1945
Ti potrebbe interessare
Esteri / Cantante folk prende volontariamente il Covid per non fare il vaccino e muore
Esteri / Siberia, cinque ragazzi trovano e salvano una bambina appena nata abbandonata a -20 gradi
Esteri / Francia, la proposta shock del candidato Zemmour: “Scuole separate per studenti disabili”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Cantante folk prende volontariamente il Covid per non fare il vaccino e muore
Esteri / Siberia, cinque ragazzi trovano e salvano una bambina appena nata abbandonata a -20 gradi
Esteri / Francia, la proposta shock del candidato Zemmour: “Scuole separate per studenti disabili”
Esteri / Djokovic espulso dall’Australia, il presidente serbo: “Trattato come un assassino seriale”
Esteri / “Il futuro dipende dai non vaccinati, salveranno l’umanità”: l’ultima teoria folle del Nobel Montagnier
Esteri / Djokovic, appello respinto: sarà espulso dall’Australia. “Deluso dalla sentenza”
Esteri / Proteste in Kazakistan, aggiornato il bilancio dei morti: sono 225
Esteri / Come in un film, dottoressa fa nascere una bambina in volo: “Si chiama Miracolo”
Esteri / Eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga-Hunga Haʻapai, ora è allarme tsunami | VIDEO
Esteri / Novak Djokovic nuovamente in stato di detenzione al Park Hotel. Stanotte decisione definitiva sull’esplusione