Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Effetto stigma AstraZeneca: gli Usa non usano il vaccino ma lo inviano in giro per il mondo a chi è senza dosi

Immagine di copertina

Gli Usa doneranno 60 milioni di dosi del vaccino AstraZeneca ad altri Paesi

Gli Usa doneranno 60 milioni di dosi del vaccino AstraZeneca ad altri Paesi: è quanto affermato da due alti funzionari della Casa Bianca alla Cnn.

L’amministrazione Biden, infatti, ha sempre dichiarato di non essere intenzionata a utilizzare il vaccino dell’azienda anglo-svedese, che al momento non è stato ancora autorizzato dalla Food and Drug Administration, l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici.

Gli Stati Uniti ritengono di avere dosi a sufficienza degli altri vaccini finora approvati (Pfizer, Moderna e Johnson & Johnson) per coprire l’intera popolazione.

Nonostante Anthony Fauci, virologo di riferimento della task force della Casa Bianca, abbia dichiarato in passato che “non vi è nulla contro questo prodotto”, la sensazione è che, ancora una volta, vi sia una sorta di pregiudizio nei confronti di AstraZeneca, alimentato anche dal fatto che l’azienda ha presentato alla Fda dati giudicati “vecchi e incompleti”.

Sta di fatto che gli Usa hanno deciso di “sbarazzarsi” del vaccino AstraZeneca, donando, nei prossimi mesi, circa 60 milioni di dosi ad altri Paesi.

Secondo quanto riferito dai funzionari della Casa Bianca, 10 milioni di dosi, che sono già a disposizione degli Stati Uniti, verranno donate immediatamente non appena la Fda autorizzerà l’uso del vaccino.

Altre 50 milioni di dosi, invece, sono attualmente in produzione e verranno donate nei prossimi mesi. Non è ancora chiaro se gli Usa doneranno il vaccino AstraZeneca a Covax, il programma dell’Oms per l’accesso globale ai vaccini contro il Covid-19, o se le dosi verranno distribuite direttamente ai singoli Paesi.

Secondo fonti qualificate dell’amministrazione Biden, le dosi potrebbero essere donate ai Paesi dell’America Latina e all’India, al momento epicentro mondiale del Covid.

Leggi anche: Vaccini: l’Europa disarmata deve contare sullo zio d’America, come dopo il 1945

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale