Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:49
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Effetto stigma AstraZeneca: gli Usa non usano il vaccino ma lo inviano in giro per il mondo a chi è senza dosi

Immagine di copertina

Gli Usa doneranno 60 milioni di dosi del vaccino AstraZeneca ad altri Paesi

Gli Usa doneranno 60 milioni di dosi del vaccino AstraZeneca ad altri Paesi: è quanto affermato da due alti funzionari della Casa Bianca alla Cnn.

L’amministrazione Biden, infatti, ha sempre dichiarato di non essere intenzionata a utilizzare il vaccino dell’azienda anglo-svedese, che al momento non è stato ancora autorizzato dalla Food and Drug Administration, l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici.

Gli Stati Uniti ritengono di avere dosi a sufficienza degli altri vaccini finora approvati (Pfizer, Moderna e Johnson & Johnson) per coprire l’intera popolazione.

Nonostante Anthony Fauci, virologo di riferimento della task force della Casa Bianca, abbia dichiarato in passato che “non vi è nulla contro questo prodotto”, la sensazione è che, ancora una volta, vi sia una sorta di pregiudizio nei confronti di AstraZeneca, alimentato anche dal fatto che l’azienda ha presentato alla Fda dati giudicati “vecchi e incompleti”.

Sta di fatto che gli Usa hanno deciso di “sbarazzarsi” del vaccino AstraZeneca, donando, nei prossimi mesi, circa 60 milioni di dosi ad altri Paesi.

Secondo quanto riferito dai funzionari della Casa Bianca, 10 milioni di dosi, che sono già a disposizione degli Stati Uniti, verranno donate immediatamente non appena la Fda autorizzerà l’uso del vaccino.

Altre 50 milioni di dosi, invece, sono attualmente in produzione e verranno donate nei prossimi mesi. Non è ancora chiaro se gli Usa doneranno il vaccino AstraZeneca a Covax, il programma dell’Oms per l’accesso globale ai vaccini contro il Covid-19, o se le dosi verranno distribuite direttamente ai singoli Paesi.

Secondo fonti qualificate dell’amministrazione Biden, le dosi potrebbero essere donate ai Paesi dell’America Latina e all’India, al momento epicentro mondiale del Covid.

Leggi anche: Vaccini: l’Europa disarmata deve contare sullo zio d’America, come dopo il 1945

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO
TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran: uccisa con 6 proiettili la 20enne Hadis Najafi mentre manifestava per Mahsa Amini
Esteri / Russia: 800 manifestanti arrestati per le proteste contro la mobilitazione in tutto il Paese
Esteri / Corea del Nord lancia missile balistico nel mar del Giappone
Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran: uccisa con 6 proiettili la 20enne Hadis Najafi mentre manifestava per Mahsa Amini
Esteri / Russia: 800 manifestanti arrestati per le proteste contro la mobilitazione in tutto il Paese
Esteri / Corea del Nord lancia missile balistico nel mar del Giappone
Esteri / Servizio militare, Putin: “Pene più dure a chi diserta o si arrende”. L’Ue: favorire asilo per chi scappa
Esteri / Josep Borrell: “Prendiamo sul serio minaccia nucleare di Putin”
Esteri / Yvon Chouinard: storia del fondatore di Patagonia, che ha deciso di donare la sua azienda per il clima
Esteri / Ucraina, missile russo su Zaporizhzhia: un morto e 7 feriti
Esteri / Morti oltre 80 migranti al largo della Siria. Le famiglie sul barcone cercavano di raggiungere l'Europa
Esteri / Morte della Regina: “Harry furioso per l’esclusione di Meghan da Balmoral”
Esteri / Il Cremlino avverte Kiev: “Dopo il referendum, ogni attacco in Donbass sarà contro la Russia”