Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

Usa, uomo muore per “troppa liquirizia”. I medici: “Ne mangiava una confezione e mezza al giorno”

Di Antonio Scali
Pubblicato il 25 Set. 2020 alle 12:02 Aggiornato il 25 Set. 2020 alle 12:03
96
Immagine di copertina

Esagerare non fa mai bene. Un uomo è stato ucciso dalla sua passione per la liquirizia. Un 54enne è morto improvvisamente in un fast food degli Stati Uniti per arresto cardiaco. I medici sono d’accordo nel dire che a causarne il decesso è stato effettivamente “un eccesso di acido glicirrizico o glicirrizzinico”, il principio base della radice della liquirizia, che può causare sbalzi pressori anche molto alti, aritmie fatali e altri disturbi. Un quadro clinico complesso, come quello riscontrato a carico del 54enne americano.

Il caso è stato riportato dai clinici del Brigham and Women’s Hospital, Massachusetts General Hospital, Harvard Medical School a Boston. Sempre secondo i medici, l’uomo mangiava una confezione e mezza al giorno di liquirizia. Gli esperti sottolineano che un consumo eccessivo può anche causare una crisi convulsiva riconducibile a un innalzamento della pressione sanguigna, un fenomeno noto come sindrome da encefalopatia posteriore reversibile. Per questo sarebbe opportuno che le caramelle a base di liquirizia contenessero, sulle confezioni, una dicitura specifica sulla dose massima giornaliera consigliata. Assunta in dosi contenute, invece, la liquirizia ha ottime virtù.

Leggi anche: “La liquirizia ostacola l’ingresso del Coronavirus nelle cellule”: lo studio della Federico II di Napoli

96
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.