Usa, condannato a morte per l’omicidio dei 5 figli. Ex moglie: “Salvatelo, i bambini lo amavano”

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 14 Giu. 2019 alle 08:43 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 01:58
0
Immagine di copertina

Usa uccide figli moglie salvatelo – Timothy Jones, un uomo di 37 anni originario del Sud Carolina negli Stati Uniti è stato condannato a morte per aver ucciso i suoi 5 figli.

Ma a colpire ancora di più in questa vicenda è stato l’appello lanciato dalla ex moglie e madre dei bambini uccisi,  Amber Kyzer, che ha chiesto ai giudici di risparmiare la vita al padre dei suoi figli.

“Non ha mostrato ai miei figli alcuna pietà, ma i miei figli lo adoravano e se parlo a nome dei miei figli e non di me stessa, questo è quello che devo dire”, ha detto la donna.

La sua richiesta però non è stata accolta: il procuratore Rick Hubbard ha chiesto la pena di morte, definendo Jones “un mostro”. Gli stessi giurati hanno impiegato meno di due ore per annunciare il loro verdetto.

Il condannato ha ammesso di aver ucciso i figli perché credeva che il più grande tra loro, che aveva soli sei anni, stesse complottando contro di lui con la sua ex moglie.

Jones ha quindi costretto il bambino ad allenarsi finché non è collassato, per poi strangolare gli altri quattro figli.

A quel punto l’uomo ha nascosto i cadaveri per nove giorni nella sua auto per poi scaricarli in una discarica nella zona rurale dell’Alabama, ma è  stato scoperto dalle forze dell’ordine.

Durante un controllo gli agenti hanno sentito l’odore di corpi in putrefazione nella sua vettura e hanno scoperto cosa era successo.

Dopo un processo durato anni Timothy Jones, 37enne ex ingegnere della Intel era stato precedentemente condannato in via definitiva all’ergastolo dopo essere stato riconosciuto colpevole dell’omicidio dei suoi figli.

Gli avvocati dell’uomo avevano cercato di evitare il processo affermando che il loro assistito fosse schizofrenico e che non era quindi in grado di sostenere il processo.

Usa, il New Hampshire ha abolito la pena di morte. È il 21esimo stato a farlo

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.