Me
HomeEsteri

Il vicepresidente Usa Mike Pence andrà in Turchia su richiesta Trump per avviare una trattativa di pace

Di Luca Serafini
Pubblicato il 15 Ott. 2019 alle 06:37 Aggiornato il 15 Ott. 2019 alle 06:55
Immagine di copertina
Il vicepresidente degli Stati Uniti Mike Pence

Il vicepresidente americano Mike Pence andrà in Turchia su richiesta del presidente Donald Trump. Pence guiderà una delegazione insieme al consigliere per la Sicurezza nazionale Robert O’Brien.

L’obiettivo della missione è quello di avviare trattative per un cessate il fuoco. “Trump ha detto chiaramente” ad Erdogan che gli Stati Uniti “vogliono che la Turchia cessi l’invasione, attui un immediato cessate il fuoco e inizi a negoziare con le forze curde in Siria per mettere fine alla violenza”, dice Pence.

Ieri, intanto, è intervenuto anche il segretario di Stato Usa Mike Pompeo: “Se la Turchia continuerà la sua operazione, esacerberà la crisi umanitaria, con potenziali disastrose conseguenze. Per evitare ulteriori sanzioni Ankara deve immediatamente cessare la sua offensiva unilaterale nel nordest della Siria e tornare al dialogo con gli Stati Uniti sulla sicurezza della regione”.

I curdi spiegano perché si schierano con Assad e la Russia di Putin: “Tra genocidio e compromesso scegliamo la nostra gente”

La lettera delle donne curde al mondo: “Combatteremo fino alla libertà, alla pace, alla giustizia”

Hevrin Khalaf, eri un fiore nel deserto: dei maiali ti hanno ucciso perché hanno paura della libertà (di Luca Telese)

Usa Turchia: scontro Trump-Erdogan