Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:07
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Stati Uniti, un ragazzo di 14 anni sostiene di essere stato prigioniero di due uomini per 7 anni

Immagine di copertina

Negli Stati Uniti la scomparsa di Timmothy Pitzen, rapito nel 2011 nell’Illinois, negli anni ha fatto molto discutere. Secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine, il bambino – che all’epoca aveva 7 anni – venne preso da scuola dal padre, ma poi partì per un viaggio con la madre.

L’ultima volta venne visto in un parco acquatico del Wisconsin. Poco dopo, in un motel dell’Illinois venne trovato il corpo della donna, che all’apparenza si era suicidata. Accanto al cadavere, un biglietto: “Timmothy è vivo, è al sicuro con persone che lo amano e lo proteggono”.

A otto anni di distanza, il caso di Timmothy Pitzen potrebbe essersi riaperto. Un ragazzo di 14 anni, infatti, giovedì 3 aprile 2019 è stato visto vagare per le strade del Kentucky.

Agli agenti della contea di Campbell, allertati da diversi cittadini che avevano visto un ragazzino “scosso e sconvolto” vagare per le strade, il 14enne ha dichiarato di essersi liberato dopo sette anni di prigionia. E di essere proprio il bambino scomparso nel 2011.

Il ragazzo, infatti, ha raccontato di essere stato trattenuto da due uomini in un motel nell’area di Cincinnati. L’adolescente ha descritto i suoi rapitori come due uomini di “corporatura da bodybuilder” e tatuati. Uno aveva una ragnatela sul collo, l’altro un serpente sulle braccia. Non è riuscito, invece, a capire in che città si trovasse il motel.

Le forze dell’ordine, adesso, sono al lavoro per capire innanzitutto se il bambino sia davvero Timmothy Pitzen.

Se la sua identità venisse confermata, inizierebbe la ricerca del nascondiglio in cui il ragazzo è stato tenuto prigioniero in tutti questi anni.

Intervistata da Abc News, la nonna di Pitzen, Alana Anderson, ha detto di sperare che si tratti davvero di suo nipote: “Sono molto fiduciosa che sia lui, che stia bene e che sia stato in un buon posto quando se n’era andato e che tornerà da noi”, ha affermato la donna.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Ti potrebbe interessare
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte
Esteri / Scudo spaziale, battaglione da 5.000 unità, cooperazione con la Nato: come sarà l’esercito europeo