Covid ultime 24h
casi +18.916
deceduti +280
tamponi +323.047
terapie intensive +22

Arresto shock negli Usa: manette e spray urticante su bambina di 9 anni afroamericana | VIDEO

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 1 Feb. 2021 alle 15:12
377
Immagine di copertina

Immobilizzata, con la faccia sulla neve, spruzzata con una sostanza irritante e ammanettata: tutto questo è successo a una bambina di 9 anni afroamericana di Rochester, cittadina americana dove qualche mese fa erano montate le proteste per la morte di Daniel Prude. La scena è stata ripresa dalle body cam presenti sulle tute degli agenti. I poliziotti erano intervenuti per una lite familiare a casa.

“In questo incidente è stato fatto del male ad una bambina – ha commentato la sindaca della cittadina dell’upstate New York, Lovely Warren -, io ho ho una figlia di 10 anni, questo video non è una cosa che una madre vuole vedere”. “Il modo in cui il nostro dipartimento di polizia si è comportato con questa bambina – ha aggiunto il primo cittadino di Rochester – mi preoccupa molto: da questo video è chiaro che dobbiamo fare di più per sostenere i nostri bambini e le nostre famiglie”.

Nel tentativo di spiegare il comportamento dei suoi agenti, il vice capo della polizia, Andre Anderson, ha detto che la bambina “aveva detto di volersi uccidere e di voler uccidere la madre”. Gli agenti volevano portarla in ospedale, ma di fronte al rifiuto della bambina di entrare nell’auto, l’hanno prelevata con la forza ed hanno cercato di immobilizzarla spruzzandole la sostanza urticante.

“Ti stai comportando come una bambina”, si sente dire da uno degli agenti che sta cercando di farla entrare nell’auto, al quale la piccola risponde: “sono una bambina”. Poi, si sente anche un altro agente minacciarla di usare lo spray: “Stai seduta, questa è l’ultima possibilità oppure ti spruzzo negli occhi”. E un collega insiste: “A questo punto spruzza lo spray urticante”. La piccola piange per il bruciore – “per favore pulitemi gli occhi” – e poi viene portata in ospedale.

E poi il collega che le dice: “a questo punto spruzza lo spray urticante” e dopo la bambina che piange per il bruciore: “per favore pulitemi gli occhi”. Dopo essere stata portata all’ospedale, la bambina è stata dimessa ed è tornata dai suoi genitori. Gli agenti si sono difesi affermando di aver applicato le procedure immobilizzando ed ammanettando la bambina “la sicurezza del minore e dietro la richiesta del genitore affidatario”.

Leggi anche: 1. Proteste per George Floyd, Trump ha fatto costruire un muro intorno alla Casa Bianca. Ironia social: “Lo paga il Messico?”/2.Il sindaco di Minneapolis si inginocchia e piange davanti alla tomba di George Floyd | VIDEO/3.George Floyd, il rapper Kanye West dona 2 milioni di dollari e paga l’istruzione della figlia Gianna/4. Il video postumo di George Floyd, lo straziante appello ai giovani sulla non violenza

377
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.