Covid ultime 24h
casi +24.991
deceduti +205
tamponi +198.952
terapie intensive +125

Il video postumo di George Floyd, lo straziante appello ai giovani sulla non violenza

Di Angelica Pansa
Pubblicato il 4 Giu. 2020 alle 18:43 Aggiornato il 4 Giu. 2020 alle 19:12
696

Il video postumo di George Floyd, lo straziante appello ai giovani sulla non violenza

“Andate in giro ad agitare le pistole in mezzo alla folla. Poi tornare a casa e le vostre ginocchia tremano nella notte. Ma non lo fate vedere a nessuno, per dimostrare che siete forti”. Con queste dure parole George Floyd fa un appello alle nuove generazioni e all’importanza della non violenza. Un video postumo, pubblicato mercoledì su Twitter, dove il 46enne americano ucciso a Minneapolis lo scorso 25 maggio rivolge una preghiera a tutti i giovani di una generazione “chiaramente perduta”, come dice lui.

Floyd si rivolge direttamente alla telecamera, ai ragazzi che lo stanno ascoltando, e gli chiede di “tornare a casa” e smettere di usare le armi e la violenza. “Moltissimi ragazzini rimangono uccisi” in questo brutto gioco dei grandi. A loro va il suo pensiero, e all’inizio del video Floyd ricorda la morte del giovane figlio di un’amica, probabilmente ucciso in un conflitto armato. Il video è finito sui social mentre continuano da giorni le proteste per le strade e le piazze degli stati uniti dove milioni di persone chiedono giustizia per la sua morte, e l’arresto dei poliziotti che l’hanno ucciso.

Leggi anche: 1. Il discorso emozionante di Meghan Markle su George Floyd: “Non rimanete in silenzio” |VIDEO/2. George Floyd, a Minneapolis la prima delle celebrazioni funebri per ricordarlo/3.San Francisco, polizia uccide 22enne mentre è inginocchiato

696
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.