Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:15
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Usa, ginecologa indagata per aver praticato l’aborto su una bambina di 10 anni vittima di abusi

Immagine di copertina

Aveva fatto abortire una bambina di 10 anni vittima di stupro, ora è stata denunciata. La storia è quella di una ginecologa, Caitlin Bernard, che si è assunta la responsabilità di interrompere la gravidanza di una bambina di appena 10 anni vittima di violenza sessuale in Ohio. Secondo la legge del posto, infatti, la piccola avrebbe dovuto partorire il figlio. Una violenza ancor più grande per una ragazzina di quell’età, così la dottoressa le ha praticato l’aborto. “Venite a vedere chi assistiamo ogni giorno, le situazioni in cui le persone si trovano. La necessità di un’interruzione di gravidanza è la situazione più difficile che si possa immaginare”, ha risposto Bernand dopo le minacce e gli insulti ricevuti.

“Non ci è ancora chiara la natura di questa indagine e quale autorità stia indagando la dottoressa Bernard”, ha spiegato Kathleen DeLaney, l’avvocato della dottoressa. Sembra che il repubblicano Todd Rokita che ha firmato la citazione contesti alla ginecologa la mancata notifica dell’intervento di interruzione di gravidanza alle autorità dello stato nei tempi richiesti. “Onestamente è molto difficile per me, per la mia famiglia – ha dichiarato in un’intervista la dottoressa Bernard – capire perché un esponente politico voglia prendersela con un dottore che ogni giorno aiuta pazienti del suo Stato”.

La bambina di 10 anni era stata violentata da un uomo di 27 anni. Lo scorso giugno le è stato negato l’aborto nello stato dell’Ohio dove viveva, dopo la sentenza della Corte Suprema. Da qui la decisione della famiglia della piccola di trasferirsi in Indiana, nella città di Indianapolis, dove l’aborto è consentito anche dopo le sei settimane, al contrario di quanto accade in Ohio. La bambina ha potuto così interrompere la gravidanza, ma per la dottoressa Bernard da quel momento sono iniziati i guai, prima per gli insulti ricevuti, e ora con l’apertura dell’indagine.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Nuovo attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhia: scambio di accuse tra Kiev e Mosca
Esteri / Giallo a New York: due italiani trovati morti in un albergo
Esteri / Usa, Biden fatica a indossare la giacca, poi gli cadono gli occhiali
Ti potrebbe interessare
Esteri / Nuovo attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhia: scambio di accuse tra Kiev e Mosca
Esteri / Giallo a New York: due italiani trovati morti in un albergo
Esteri / Usa, Biden fatica a indossare la giacca, poi gli cadono gli occhiali
Esteri / Parigi, paura all’aeroporto Charles De Gaulle: uomo armato di coltello ucciso dalla polizia
Esteri / Ucraina, bombardamenti russi a Nikopol: 11 morti e 13 feriti
Esteri / Scoperto un nuovo virus di origine animale in Cina: 35 persone contagiate dal Langya
Esteri / Taiwan: “Cina prepara invasione dell’isola. Le manovre militari proseguono”
Esteri / Trump, l’Fbi ha perquisito la casa dell’ex presidente in Florida. Portate via scatole di documenti
Esteri / È morta Olivia Newton-John: la star di “Grease” aveva 73 anni
Esteri / Congo, i Caschi Blu sparano e uccidono civili: il fallimento dell’Onu di cui nessuno parla