Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:12
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Usa: 2 afroamericani, tra cui una 16enne, sono stati uccisi dalla polizia durante verdetto Floyd

Immagine di copertina

Proprio mentre a Minneapolis veniva pronunciato lo storico verdetto di colpevolezza per l’ex-poliziotto Derek Chauvin nel processo per l’omicidio di George Floyd, negli Stati Uniti due afroamericani – una in Ohio e uno in North Carolina – venivano uccisi dalla polizia. Notizie che purtroppo oscurano un risultato importante come quello raggiunto ieri.

Mercoledì 21 aprile, processo contro Derek Chauvin, il poliziotto accusato di aver ucciso George Floyd il 26 maggio 2020 a Minneapolis, si è concluso con una condanna per tutti i capi d’imputazione (omicidio di secondo grado, omicidio di terzo grado, omicidio preterintenzionale) e il rischio di carcere fino a 40 anni. La sentenza verrà letta entro otto settimane e fino ad allora Chauvin rimarrà in custodia. Mesi e mesi di proteste in tutto il mondo hanno fatto sì che la giustizia prevalesse.

Nelle stesse ore, un agente di polizia dell’Ohio ha ucciso a colpi di arma da fuoco un’adolescente afroamericana, Makiyah Bryant di 16 anni. Secondo quanto riferisce la Bbs, la sparatoria sarebbe avvenuta nella capitale dello stato Columbus intorno alle 16.45 di ieri, ora locale. Dai primi dettagli riportati dal quotidiano Columbus Dispatch, gli agenti avrebbero risposto a un tentativo di accoltellamento. Accanto al cadavere della ragazza sarebbe stata infatti ritrovata una lama dal manico nero, simile a un coltello da cucina.

Secondo il Columbus Dispatch, la polizia coinvolta nella sparatoria avrebbe risposto a una chiamata di emergenza per un tentativo di rapina da parte di una giovane sospetta. L’Ohio Bureau of Criminal Investigation (BCI) ha aperto un’indagine sul caso. “Condivideremo le informazioni che potremo non appena saranno disponibili”, ha scritto il sindaco di Columbus Andrew Ginther  sui social. “Chiedo ai residenti di rimanere calmi e di consentire agli investigatori di esaminare i fatti”.

A distanza di 24 ore invece, Andrew Brown, 40 anni, padre di dieci figli, è stato ucciso dagli agenti che dovevano perquisire la sua abitazione a Elizabeth City, in North Carolina. I poliziotti hanno aperto il fuoco contro l’afroamericano mentre, secondo testimoni, si allontanava a bordo della sua auto. È accaduto alle 8.30 di questa mattina ora locale.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Ti potrebbe interessare
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"