Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 06:35
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Marito ubriaco spende 650 sterline per fare scorte in vista della Brexit

Immagine di copertina

Tony Smollett aveva alzato un po' troppo il gomito quando ha fatto l'ordine online

Come “difendersi” dalla Brexit? Riempiendo la cantina di scorte alimentari. O, per lo meno, questa è la soluzione adottata da un uomo del Regno Unito che, in vista dell’uscita del suo paese dall’Unione europea, ha pensato bene di correre ai ripari e prepararsi ad affrontare la possibile impennata dei prezzi.

Tra gli scenari possibili del post Brexit, infatti, si delinea anche quello che vedrebbe il costo dei beni crescere esponenzialmente, accompagnata dalla possibilità che i prodotti sugli scaffali scarseggino. Dunque, quale miglior soluzione che saccheggiare ora i negozi di alimentari e prepararsi una bella scorta per i prossimi mesi?

Tony Smollett, 58 anni, del Worcestershire, ha pensato bene di iniziare a mettere da parte qualche alimento in caso di “Worst case scenario” (lo scenario peggiore). Il problema, però, è che il buon Tony ha deciso di procedere all’acquisto della sua scorta di emergenza dopo aver bevuto un po’ troppo. Lì per lì probabilmente non si è reso conto di quello che aveva acquistato. Quando ha inserito il codice della sua carta di credito online il costo finale dei suoi acquisti era di 658,29 sterline.

Qualche giorno dopo, il protagonista della bizzarra vicenda si è visto citofonare a casa dal corriere che aveva per lui una quantità incredibile di prodotti. Alimenti in scatola, zuppe, prodotti per la casa, ma soprattutto 17 differenti tipi di alcolici.

La moglie Juliet, però, non si è scandalizzata affatto: “È come quando le persone riempiono i serbatoi di benzina quando c’è carenza”. Come il marito, prende molto sul serio il “worst case scenario”, tanto vale darsi da fare. “Prendiamo precauzioni, perché no?”. certo, quello che non si aspettava è che il marito ordinasse così tanti prodotti tutti insieme: “È impazzito e ha comprato tantissimi pezzi per ogni prodotto”.

La donna ha detto che hanno deciso di accumulare alcuni prodotti quando hanno iniziato a pianificare uno scenario di non-accordo rispetto alla Brexit. Ha detto: “Sta diventando sempre più evidente che nessuno sa cosa sta succedendo. Molti dei nostri cibi preferiti provengono dall’estero e non vogliamo esaurire le cose”. Come darle torto.

Brexit, cosa rischiano gli italiani che vivono nel Regno Unito in caso di “No deal”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, il governo pronto a lanciare la pillola anti-Covid entro fine anno
Esteri / Tragedia in Svizzera: investe e uccide il figlio di 14 mesi facendo manovra con il Suv
Esteri / Camion contro parata gay pride in Florida: un morto. "Attacco terroristico alla comunità Lgbt"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, il governo pronto a lanciare la pillola anti-Covid entro fine anno
Esteri / Tragedia in Svizzera: investe e uccide il figlio di 14 mesi facendo manovra con il Suv
Esteri / Camion contro parata gay pride in Florida: un morto. "Attacco terroristico alla comunità Lgbt"
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini
Esteri / Quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l'obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Esteri / Usa, la sfida dei vescovi cattolici: approvato documento per vietare la comunione a Biden
Esteri / Iran, vince al primo turno l'ultraconservatore Ebrahim Raisi
Esteri / Biden attacca giornalista della Cnn: “Ma che diavolo dice? Ha sbagliato lavoro”
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto