Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Un uomo è stato sbranato vivo dal leone che teneva in giardino: era rimasto chiuso nella gabbia dell’animale

Immagine di copertina

Un uomo è stato ucciso dal leone che teneva rinchiuso in una gabbia nella sua casa in Repubblica Ceca.

Secondo quanto riferito dai media locali, Michal Prasek aveva un leone e una leonessa nel giardino della sua abitazione: la presenza degli “animali da compagnia” preoccupava da tempo i vicini, che temevano per la propria sicurezza.

A trovare il copro è stato il padre del giovane: Michal Prasek era entrato nella gabbia del leone, secondo quanto ricostruito dai media locali, ed è rimasto bloccato al suo interno venendo così divorato dal felino.

Gli animali, che vivono in recinti separati, sono stati soppressi dopo il ritrovamento del cadavere del ragazzo.

Un portavoce della polizia ha detto che uccidere i due leoni era “assolutamente necessario per poter raggiungere il corpo di Michal Prasek”.

Michal Prasek, di 34 anni, aveva acquistato il leone nel 2016 e la leonessa l’anno scorso, e li ha tenuti entrambi in recinti posizionati nel cortile sul retro della sua abitazione nella città di Zdechov.

Il ragazzo era stato multato in precedenza perché aveva non aveva il permesso per tenere con sé i due animali, ma le autorità non erano ancora riuscite a portar via il leone e la leonessa.

La mancanza di strutture alternative in cui trasferire il leone e la leonessa, così come l’impossibilità di provare che fossero stati compiuti atti di crudeltà contro gli animali, non ha permesso alle forze dell’ordine di procedere con il sequestro.

Prasek aveva avuto problemi con le autorità già nell’estate del 2018, quando un ciclista si è scontrato con la leonessa che stava portando a spasso per la città.

“L’incidente di oggi forse aiuterà finalmente a risolvere questo problema una volta per tutte”, ha commentato il sindaco di Zdechov, Tomas Kocourek.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Ti potrebbe interessare
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte
Esteri / Scudo spaziale, battaglione da 5.000 unità, cooperazione con la Nato: come sarà l’esercito europeo