Covid ultime 24h
casi +16.146
deceduti +477
tamponi +273.506
terapie intensive -35

Usa: un uomo che risultava scomparso da aprile è stato sbranato dai suoi 18 cani

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 12 Lug. 2019 alle 11:37 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 01:55
0
Immagine di copertina

Uomo sbranato dai suoi 18 cani: era scomparso da aprile

Un uomo risultava scomparso da aprile, poi la scoperta shock: è stato sbranato dai suoi 18 cani.

La vicenda, ripercorsa dal quotidiano Washington Times, è avvenuta a Venus, in Texas.

Tutto ha inizio lo scorso 19 aprile, quando il 57enne Freddie Mack scompare improvvisamente nel nulla.

A dare l’allarme sono i suoi parenti, che non hanno più avuto sue notizie. Anche i vicini di casa hanno giudicato sospetto il fatto che l’uomo si fosse allontanato volontariamente dalla sua abitazione, abbandonando i suoi cani.

La polizia, così, ha iniziato le indagini del caso, ma inizialmente non è riuscita a entrare nella roulette dell’uomo, situata su un piccolo appezzamento di terreno, a causa dei suoi 18 cani, giudicati dagli agenti “aggressivi”.

Quando le forze dell’ordine sono finalmente riuscite a entrare nella proprietà del 57enne, distraendo gli animali, hanno rinvenuto dei frammenti di ossa e alcuni pezzi di tessuti.

Una volta analizzati hanno scoperto che appartenevano a Mack. Così, tramite un esame delle feci e un esame del Dna, gli inquirenti sono arrivati alla sconvolgente verità: l’uomo era stato mangiato dai suoi cani.

Quello che resta da capire è se il 57enne sia stato attaccato dai suoi cani oppure se abbia avuto un malore e in seguito sia stato sbranato dagli animali.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.