Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Una scuola senza voti né orari: a Berlino è possibile

Immagine di copertina

Un istituto scolastico tedesco, l’Evangelical School Berlin Centre, sta cercando di reinventare il concetto di scuola attraverso metodi piuttosto anticonformisti

Un istituto scolastico privato di Berlino, l’Evangelical School Berlin Centre (ESBC), sta cercando di “reinventare il concetto di scuola”
attraverso metodi decisamente anticonformisti, che si discostano nettamente da
quello che normalmente si associa al luogo dell’apprendimento per eccellenza.

Nella scuola in questione non vengono assegnati voti agli
studenti fino ai ai 15 anni, non c’è un orario fisso e sono gli alunni a
decidere quali materie seguire e quando dare gli esami.

Ma questo è solo l’inizio:
se si escludono materie di base come matematica, tedesco, inglese e studi
sociali, che sarebbe facile trovare in qualsiasi scuola, altri corsi hanno nomi
come “Responsabilità” e “Sfide”, in cui può capitare che ai
ragazzi tra i 12 e i 14 anni vengano assegnati circa 150 euro con cui
pianificare da soli “un’avventura” come andare in kayak, lavorare in una
fattoria o fare trekking all’estero.

Secondo la preside della scuola, Margret Rasfeld, questo
genere di approccio è motivato dal modo in cui le nuove tecnologie e le
esigenze del mercato del lavoro contemporaneo stanno cambiando i requisiti
richiesti a un giovane nel momento in cui esce dalle istituzioni scolastiche.
Se con Internet è più facile ottenere nozioni che in passato sarebbero state
materia di studio, ora “l’abilità più importante che una scuola può insegnare
ai suoi studenti è la capacità di motivare se stessi”.

Il fatto che in Germania ciascuno dei 16 stati federali prevede
un proprio sistema di istruzione rende possibile questo genere di “apprendimento
libero”, ma questo non vuol dire che all’Evangelical School Berlin Centre gli
studenti non abbiano delle regole da rispettare: per esempio, gli studenti che
si distraggono o disturbano durante le lezioni devono venire a scuola anche di
sabato mattina.

Tutto questo sarebbe forse motivo di dubbio sull’effettiva
utilità di un metodo simile, se non fosse per il fatto che la ESBC negli ultimi
anni sta ottenendo risultati pratici molto notevoli, considerando che l’istituto
risulta tra le migliori scuole di Berlino nell’ambito delle graduatorie per
valutare i risultati degli studenti tedeschi.

La preside della scuola ora vorrebbe esportare i suoi metodi
su scala nazionale, e considerando il grande successo riscosso finora, sembra
che ci siano buone probabilità che ciò avvenga.

Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Esteri / Afghanistan: 8 fratellini orfani morti di fame. L’allarme di Save The Children: “Paese sull’orlo della carestia”
Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Esteri / Afghanistan: 8 fratellini orfani morti di fame. L’allarme di Save The Children: “Paese sull’orlo della carestia”
Esteri / I Maneskin alla conquista degli Usa: apriranno il concerto dei Rolling Stones a Las Vegas
Esteri / Allarme in Europa: rubate le chiavi per generare Green pass. Nel dark web quello “funzionante” di Hitler
Esteri / Scandalo Facebook, Zuckerberg a un passo delle dimissioni
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass