Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:35
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Guerra in Ucraina, “Berdyanka peggio di Bucha”. Oltre 200 morti, si cercano le fosse comuni

Immagine di copertina

A Berdyanka si cercano le fosse comuni. Secondo il sindaco Georgii Yerko, sarebbero almeno 200 i morti – ancora da verificare – nel piccolo villaggio dormitorio situato lungo l’autostrada a 50 chilometri dalla capitale di Kiev. Secondo i dirigenti del presidente ucraino Volodymyr Zelensky qui si sono verificate atrocità ancora più terribili di quelle di Bucha, che si trova a una ventina di chilometri a sud-ovest. L’area è stata una delle prime a essere occupate dalle truppe russe il 24 febbraio ed è stata liberata solo pochi giorni fa dalle forze ucraine. “Gran parte degli edifici sono stati distrutti,” riferisce Yerko al New York Times, “va ancora pulita e bonificata. Come a Bucha, stiamo cercando le fosse comuni.”

A Berdyanka, come in altri luoghi, gli attacchi indiscriminati si sono concentrati in gran parte sugli edifici residenziali, argomento che è stato al centro delle discussioni tenute ieri presso il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Rosemary DiCarlo, responsabile del Dipartimento ONU per gli affari politici e per la costruzione della pace (DPPA), ha detto al Consiglio che le armi esplosive hanno provocato morte e distruzione in molte aree abitate, causando danni alle infrastrutture tra cui edifici residenziali, ospedali, scuole, servizi idrici e sistemi elettrici.

Le Nazioni Unite hanno inoltre raccolto informazioni attendibili sull’uso di bombe a grappolo da parte della Russia almeno in 24 occasioni. Si tratta di ordigni vietati dagli accordi internazionali – a cui la Russia non ha aderito – contenenti un certo numero di submunizioni che vengono disperse a distanza.  DiCarlo ha aggiunto che anche le forze ucraine sono sospettate di aver utilizzato munizioni a grappolo.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Fa 8.000 chilometri per raggiungere una ragazza conosciuta su Tinder
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: fino a 100 ucraini muoiono ogni giorno nel Donbass. USA valutano invio soldati ad ambasciata Kiev
Esteri / Regno Unito, ospita rifugiata ucraina: lascia moglie e figli e scappa con lei
Ti potrebbe interessare
Esteri / Fa 8.000 chilometri per raggiungere una ragazza conosciuta su Tinder
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: fino a 100 ucraini muoiono ogni giorno nel Donbass. USA valutano invio soldati ad ambasciata Kiev
Esteri / Regno Unito, ospita rifugiata ucraina: lascia moglie e figli e scappa con lei
Esteri / Pakistan, due sorelle uccise “per onore” dai suoceri: volevano divorziare dai cugini
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Situazione critica nel Donbass. Mosca ruba il grano". I russi intensificano gli attacchi. Francia: "15-20 anni per Kiev nell'Ue"
Esteri / Afghanistan, le giornaliste sfidano i talebani: in tv a viso scoperto
Esteri / Australia, i laburisti vincono le elezioni
Cinema / Cannes, donna in topless sul red carpet per protesta contro gli stupri in Ucraina | VIDEO
Esteri / Chi sono i tre italiani rapiti in Mali: Rocco Langone, Maria Caivano e il figlio Giovanni
Cultura / In Bielorussia il governo vieta il romanzo “1984” di George Orwell