Covid ultime 24h
casi +24.099
deceduti +814
tamponi +212.714
terapie intensive -30

Video dell’uccisione dell’ambasciatore russo in Turchia

L'attentatore stringe una pistola in mano e inneggia ad Allah chiedendo vendetta per Aleppo e la Siria

Di TPI
Pubblicato il 19 Dic. 2016 alle 19:18 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:34
0
Immagine di copertina

Lunedì 19 dicembre, l’ambasciatore russo ad Ankara, in Turchia, è morto dopo essere stato colpito da alcuni colpi di arma da fuoco, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa russa Ria.

L’aggressione a mano armata è avvenuta mentre il diplomatico, il cui nome è Andrei Karlov, stava tenendo un discorso durante l’inaugurazione di una galleria d’arte, secondo quanto riportato dai media turchi.

Nel breve video diffuso dai media internazionali, si vede l’attentatore impugnare l’arma mentre il corpo dell’ambasciatore giace a terra privo di vita e scandire slogan come “Allah Akbar” (Allah è grande) e chiedere vendetta per Aleppo e la Siria.

Secondo la televisione turca Ntv l’attentatore sarebbe stato ucciso dalla polizia. Da informazioni non verificate riportate da alcuni media internazionali, l’uomo sarebbe un poliziotto turco che lavora ad Ankara.

— LEGGI ANCHE: Cosa sappiamo finora sull’uccisione dell’ambasciatore russo ad Ankara

— ATTENZIONE le immagini potrebbero urtare la vostra sensibilità 

(Qui sotto le immagini della videocamera mostrano un uomo in giacca e cravatta armato di pistola. Credit: YouTube)

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.