Covid ultime 24h
casi +14.078
deceduti +521
tamponi +267.567
terapie intensive -43

Brasile, uccide barbaramente l’amica incinta e la priva del feto: “Volevo un figlio”

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 2 Set. 2020 alle 09:49
97
Immagine di copertina

Uccide la sua amica incinta per privarla del suo bambino: orrore in Brasile

Uccide la sua amica incinta per privarla del suo bambino: è quanto avvenuto lo scorso 28 agosto a Santa Catarina, stato nel Sud del Brasile. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la 24enne Flavia Godinho Mafra è stata trovata morta e senza più il suo bambino nella pancia dal marito. L’autopsia ha confermato che la donna è deceduta in seguito ad alcuni tagli all’addome, effettuati per estrarre il nascituro, e anche per diverse ferite riportate alla testa. Ben presto gli inquirenti sono risaliti a un’amica della vittima, sua ex compagna di scuola.

Secondo quanto ricostruito, quest’ultima ha attirato l’amica in un luogo sconosciuto a Canelinha, facendole credere che lei e il suo compagno le avessero organizzato un baby shower, una festa che solitamente si pianifica per accogliere la futura nascita di un bambino. Qui, invece, la donna è stata aggredita dal compagno dell’amica, che l’ha stordita con un mattone alla testa e poi le ha rimosso il bambino dalla sua pancia con un coltello. La coppia, poi, come se nulla fosse, si è recata in ospedale con il nascituro, dove successivamente è stata arrestata. L’amica della vittima ha dunque ammesso di aver avuto un aborto lo scorso anno e di essere stata ossessionata dall’idea di avere un figlio. Secondo quanto riferito da alcuni organi di stampa, il nascituro è in buone condizioni ed è attualmente ricoverato presso l’ospedale pediatrico di Florianopolis.

Leggi anche: Donne incinte macellate e private dei loro bambini: la storia shock delle “predatrici dell’utero”

97
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.