Covid ultime 24h
casi +15.746
deceduti +311
tamponi +253.100
terapie intensive -3

Il giallo dei tweet del compagno di George Michael sul presunto suicidio del cantante

L'account di Fadi Fawaz scrive che la star si è tolta la vita dopo aver tentato più volte il suicidio, ma poi Fawaz nega e dice che il suo profilo è stato hackerato

Di TPI
Pubblicato il 2 Gen. 2017 alle 08:02 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 22:46
0
Immagine di copertina

Fadi Fawaz, lo storico compagno di George Michael, nega di essere l’autore dei messaggi pubblicati dal suo account Twitter, secondo i quali il celebre cantante si sarebbe tolto la vita il giorno di Natale dopo aver tentato più volte il suicidio. Il profilo di Fawaz è stato chiuso dopo la pubblicazione dei tweet, ripresi dal sito britannico DailyMail e l’uomo sostiene che il suo account sia stato hackerato.

(Qui sotto i tweet dell’account chiuso pubblicati dai media britannici)

Fawaz, 43 anni, ha trovato il corpo dell’ex membro degli Wham nel suo letto della casa di Goring-on-Thames, nell’Oxfordshire. Secondo il Daily Mail Fawaz rivela adesso di aver trascorso la notte nell’auto, dove si era addormentato, e quindi di non aver visto George la sera prima della sua morte.

L’agente del cantante ha detto che il cantante “è morto serenamente in casa sua” a causa di un’insufficienza cardiaca, ma la stampa ha cominciato a mettere in dubbio la versione ufficiale, sostenendo che sarebbe morto per un’overdose di eroina e che nell’ultimo anno aveva lottato contro una crescente dipendenza dalla droga.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.