Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:14
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il premier canadese Trudeau vuole picchiare Chandler di Friends

Immagine di copertina

L'attore Matthew Perry aveva raccontato che da bambino aveva litigato con l'attuale premier, all'epoca suo compagno di scuola. Ora Trudeau vuole la rivincita

Nel mese di marzo, il quarantasettenne attore canadese-americano Matthew Perry, noto soprattutto per la sua interpretazione negli anni Novanta del sarcastico Chandler Bing nella sitcom Friends, è stato ospite del talk show statunitense di Jimmy Kimmel.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

In quell’occasione, l’attore aveva sorpreso gli spettatori raccontando un episodio della sua infanzia, passata a Ottawa, in Canada, dove sua madre svolgeva il ruolo di addetta stampa per l’allora premier Pierre Trudeau. Trudeau era il padre dell’attuale premier canadese, Justin, oggi molto noto soprattutto al pubblico femminile per il suo aspetto giovanile e affascinante.

Perry aveva raccontato che Justin Trudeau aveva frequentato la sua stessa scuola alle elementari, benché di poco più piccolo (Perry è del 1969, Trudeau del ’71), e che era molto portato per lo sport. Proprio per la gelosia provata nei suoi confronti, Perry e un suo amico della quinta elementare lo picchiarono, nonostante l’episodio oggi non lo renda molto fiero di sé.

“Non mi sto vantando, è terribile! Ero un ragazzino stupido, non volevo picchiarlo”, ha detto l’attore. Ecco il video dell’intervista da Jimmy Kimmel in cui ha rivelato l’episodio:

Ora però anche Trudeau ha affrontato la questione, con un tweet pubblicato il primo aprile – un giorno non casuale, evidentemente -, in cui ha scritto: “Ci ho pensato per un po’, e sapete una cosa? Chi è che non ha mai avuto voglia di prendere a pugni Chandler? Che ne dici di una rivincita, Matthew Perry?”.

La risposta di Perry non si è fatta attendere: poche ore dopo, l’attore ha scritto un tweet in cui ha declinato l’offerta ironizzando sull’attuale ruolo di Trudeau: “Credo che declinerò la sua richiesta di una rivincita, signore (considerando che al momento lei ha un esercito ai suoi ordini)”.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Vietato dire Natale: le linee guida per la “comunicazione inclusiva” dell’Ue
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari
Esteri / “Giulio Regeni ucciso per una rivalità tra servizi segreti”: le rivelazioni di un’inchiesta francese
Ti potrebbe interessare
Esteri / Vietato dire Natale: le linee guida per la “comunicazione inclusiva” dell’Ue
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari
Esteri / “Giulio Regeni ucciso per una rivalità tra servizi segreti”: le rivelazioni di un’inchiesta francese
Esteri / Comprò voti per portare le Olimpiadi a Rio de Janeiro: Nuzman condannato a 30 anni di carcere
Cronaca / Russia, incidente in una miniera di carbone in Siberia: 52 morti
Esteri / Covid, la nuova variante Omicron è arrivata in Europa: primo caso rilevato in Belgio
Esteri / Dalla Germania alla Cina: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Corea del Nord: condannato a morte per aver importato una copia di Squid Game
Esteri / Le storie dei lavoratori che sfidano Amazon nel giorno del Black Friday
Cronaca / Sudafrica, rilevata nuova variante Covid-19: “Minaccia grave”