Covid ultime 24h
casi +15.943
deceduti +429
tamponi +327.704
terapie intensive -51

Tensione tra Serbia e Kosovo per il blocco di un treno proveniente da Belgrado

I kosovari avrebbero impedito al convoglio con a bordo alti funzionari statali di oltrepassare il confine, minacciando di usare le loro forze speciali

Di TPI
Pubblicato il 16 Gen. 2017 alle 10:17 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:39
0
Immagine di copertina

È tensione tra Serbia e autorità kosovare: il motivo scatenante sarebbe la vicenda del treno serbo partito sabato 14 gennaio da Belgrado per Kosovska Mitrovica, in Kosovo, e costretto in tarda serata a tornare indietro.

I kosovari avrebbero impedito al convoglio proveniente da Belgrado con a bordo alti funzionari statali di oltrepassare il confine, minacciando di usare le loro forze speciali.

Il presidente serbo Tomislav Nikolic ha dichiarato di essere intenzionato a inviare le forze armate della Serbia in Kosovo se la popolazione serba dovesse essere minacciata dalle autorità locali.

“Se avete intenzione di uccidere i serbi allora non solo invierò l’esercito ma mi recherò io stesso laggiù, non sarà la prima volta”, ha dichiarato Nikolic a margine di una riunione del Consiglio di sicurezza nazionale.

Sul treno che Nikolic avrebbe voluto far arrivare a Kosovska Mitrovica, principale centro del nord del Kosovo a maggioranza serba, c’era uno striscione con la scritta ‘il Kosovo è Serbia’, percepito dalla maggioranza kosovara albanese come una palese provocazione.

Da ciò lo stop del convoglio al confine e poi la decisione di farlo tornare a Belgrado.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.