Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Primarie dem Usa, i risultati del Super Tuesday in California: vince Bernie Sanders

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 4 Mar. 2020 alle 06:25 Aggiornato il 4 Mar. 2020 alle 06:27
0
Immagine di copertina
Credits: EPA/DIEGO AZUBEL

Super Tuesday 2020 in California, i risultati delle primarie democratiche in Usa

Nel Super Tuesday, sono arrivati i risultati delle primarie dem in California (qui i risultati degli altri stati): , a vincere nello Stato più popoloso degli Usa (e anche quello che assegna il maggior numero di delegati in vista della convention di luglio, dalla quale si scoprirà lo sfidante di Donald Trump nella corsa alla Casa Bianca) è stato Bernie Sanders. Il senatore del Vermont si è quindi aggiudicato il maggior numero di delegati in uno stato che, in totale, ne mette in palio 415. Al momento lo spoglio non è ancora completo ma, con circa il 10 per cento delle schede scrutinate, il vantaggio di Sanders è netto. Il senatore del Vermont al momento è infatti al 28,5 per cento, pari a 4o6mila voti.

Al secondo posto, al momento, c’è Michael Bloomberg con il 19 per cento. Seguono Joe Biden con il 16,8 e Elisabeth Warren con l’11,8. La vittoria di Sanders in questo stato era ampiamente annunciata alla vigilia, e il pronostico è stato rispettato. Qui i risultati di tutti gli altri stati. Complessivamente, il vincitore di questa tornata elettorale è però Joe Biden, che ha vinto in 8 stati su 14 (due, Texas e Maine, sono ancora in bilico).

Super Tuesday 2020, i risultati in California

Questi, nel dettaglio, i risultati del voto in California:

Bernie Sanders: 28,5%

Michael Bloomberg: 19%

Joe Biden: 16,8%

Elisabeth Warren: 11,8%

Il voto in California ha un’importanza enorme nel gioco delle primarie dem: in questa tornata elettorale si assegnavano infatti 415 dei 3.979 delegati. Un numero altissimo, se consideriamo che il secondo Stato in questa speciale classifica è il Texas con 228 delegati.

Usa, Pete Buttigieg si ritira dalle primarie per la Casa Bianca:

Super Tuesday 2020, gli Stati chiamati al voto e il numero di delegati

Sono stati in tutto 14 gli Stati americani chiamati al voto per le primarie democratiche nel Super Tuesday. Eccoli: Alabama (52 delegati), Arkansas (31), California (415), Colorado (67), Maine (24), Massachusetts (91), Minnesota (75), Carolina del Nord (110), Oklahoma (37), Tennessee (64), Texas (228), Utah (29), Vermont (16) e Virginia (99). In ogni Stato, i delegati vengono assegnati su base proporzionale con un criterio misto, sia statale sia distrettuale. Di base, però, per ottenere delegati ciascun candidato deve ottenere più del 15 per cento dei voti in tutto lo Stato o almeno in un certo distretto. Il numero di delegati assegnati da ciascuno Stato si decide in relazione al numero di abitanti di ciascuno di essi.

Prima del Super Tuesday, si era votato in 4 Stati Usa: in Iowa, dove ha vinto a sorpresa Pete Buttigieg (ora ritiratosi dalla corsa); nel New Hampshire e in Nevada, che hanno premiato Bernie Sanders; in Carolina del Sud, dove c’è stato il trionfo di Joe Biden. Finora, dunque, nella corsa alle primarie era in vantaggio Bernie Sanders, con 58 delegati, seguito da Joe Biden (50). Mike Bloomberg, invece, prima del Super Tuesday partiva da zero (ha iniziato solo adesso la campagna elettorale), ma veniva considerato comunque uno dei favoriti. Nella convention di luglio, per ottenere il “pass” per sfidare Donald Trump alle elezioni presidenziali Usa, il candidato dem vincitore dovrà avere i voti di almeno 1.991 delegati (metà più uno del totale).

Leggi anche:

1. Usa 2020, Pete Buttigieg lascia le primarie dei democratici alla vigilia del Super Tuesday / 2. Trionfo di Biden alle primarie in Carolina del Sud. Trump: “Dem stanno lavorando per distruggere Sanders”/ 3. Il “disastro Iowa” alle primarie dem è un’opportunità per Mike Bloomberg

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.