Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:41
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Suonano le campane delle chiese egiziane per le vittime dell’attentato nella moschea in Sinai

Immagine di copertina

In Egitto le chiese copte hanno suonato le campane come segno di solidarietà per le vittime dell’attentato nella moschea nel Sinai.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il 24 Novembre, miliziani armati hanno preso d’assalto la moschea di al-Rawda dopo la conclusione delle preghiere del venerdì, uccidendo 305 fedeli e ferendone altri 109.

La mattina dopo l’attentato, la Chiesa copta ortodossa egiziana ha invitato tutte le altre chiese del paese a suonare le proprie campane per le persone rimaste uccise.


Il papa copto Tawadros II, insieme a tutti i membri della Chiesa ortodossa, ha fatte le condoglianze alle famiglie delle vittime e augurato una pronta guarigione ai feriti.

Secondo l’emittente Al-Masry Al-Youm, il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi, ha in seguito ordinato la costruzione di un monumento, nel villaggio in cui è avvenuto l’attacco alla moschea, come segno di commemorazione.

Durante una riunione con il Gabinetto, Al Sisi ha dichiarato che risarcirà le famiglie delle vittime con 200.000 sterlina l’una per la perdita subita.

La notte del 24 Novembre l’esercito e le forze di polizia egiziane hanno effettuato attacchi aerei e operazioni di terra nelle aree vicino alla moschea di al-Rawda, per tentare di colpire i miliziani coinvolti nell’attentato terroristico.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Liberato Baquer Namazi, ex responsabile Unicef detenuto in Iran insieme al figlio
Esteri / Lo stop del Cremlino al leader ceceno Kadyrov sull’uso dell’atomica: “Valutazioni obiettive ed equilibrate”
Esteri / Shock anafilattico dopo aver mangiato un burrito: i camerieri si rifiutano di chiamare i soccorsi e lui muore
Ti potrebbe interessare
Esteri / Liberato Baquer Namazi, ex responsabile Unicef detenuto in Iran insieme al figlio
Esteri / Lo stop del Cremlino al leader ceceno Kadyrov sull’uso dell’atomica: “Valutazioni obiettive ed equilibrate”
Esteri / Shock anafilattico dopo aver mangiato un burrito: i camerieri si rifiutano di chiamare i soccorsi e lui muore
Esteri / Quando Biden diceva: “Annettere alla Nato gli Stati Baltici sarebbe un errore”
Esteri / Perché la ragazza italiana Alessia Piperno è stata arrestata in Iran: il motivo del fermo
Esteri / Chi è Alessia Piperno, la travel blogger italiana arrestata in Iran
Esteri / Risposta Usa alle minacce nucleari russe: "Putin potrebbe prendere decisione irresponsabile"
Esteri / “In caso di attacco nucleare risponderemmo eliminando ogni forza russa in Ucraina”
Esteri / Burkina Faso: secondo golpe militare in un anno
Esteri / Proteste in Iran, Ong: “Uccise 92 persone”. Manifestanti rinchiusi nella Sharif University dalla polizia