Covid ultime 24h
casi +13.633
deceduti +472
tamponi +264.728
terapie intensive -28

Sono musulmano e mi fido di te

L'esperimento sociale condotto dalla 24enne canadese Assma Galuta per affrontare l'islamofobia

Di Ludovico Tallarita
Pubblicato il 17 Feb. 2015 alle 09:56 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 20:04
0
Immagine di copertina

“Sono musulmano e vengo etichettato come terrorista. Io mi fido di te.

E tu ti fidi? Abbracciami”.

È il messaggio scritto ai piedi di Mustafa Mawla, un giovane musulmano che si è prestato a un esperimento sociale avvenuto nel centro di Toronto, in Canada.

Mawla è rimasto in piedi a braccia aperte mentre indossava una benda sugli occhi, con accanto a lui un messaggio che invitava le persone ad abbracciarlo.

L’esperimento è stato ideato e progettato dalla 24enne canadese e musulmana Assma Galuta, con l’intenzione di “affrontare l’islamofobia che si sta diffondendo nel nord America e in Europa, mostrando come vengono fatti sentire i musulmani nel loro stesso Paese”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.