Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

I socialisti spagnoli decidono di astenersi sulla fiducia e aprono la strada al governo Rajoy

Immagine di copertina

La decisione pone fine a 10 mesi di paralisi politica dopo due tornate elettorali in un anno, consentendo ai conservatori di formare un governo di minoranza

I socialisti spagnoli hanno deciso di astenersi al voto di fiducia sul governo che si terrà la prossima settimana in parlamento, spianando di fatto la strada al premier conservatore Mariano Rajoy per l’inizio del suo secondo mandato.

La decisione, presa domenica 23 ottobre dal partito di centro-sinistra con 139 voti a favore, 96 contrari e 2 astenuti, pone fine a un periodo di stallo che per 10 mesi ha paralizzato le istituzioni spagnole.

Il partito popolare guidato da Rajoy ha mancato per circa dieci voti l’obiettivo della maggioranza semplice in parlamento alla seconda votazione di investitura, che si è tenuta nel mese di settembre. La decisione dei socialisti cambia adesso le carte in tavola e consente ai conservatori di formare di fatto un governo di minoranza.

La Spagna è di fatto senza governo da quasi un anno nonostante le due tornate elettorali di dicembre 2015 e giugno 2016, dalle quali non sono uscite maggioranze in grado di governare il paese.

— LEGGI ANCHE: QUANDO L’ASSENZA DI UN GOVERNO FA VOLARE L’ECONOMIA
Ti potrebbe interessare
Esteri / Siberia, cinque ragazzi trovano e salvano una bambina appena nata abbandonata a -20 gradi
Esteri / Francia, la proposta shock del candidato Zemmour: “Scuole separate per studenti disabili”
Esteri / Djokovic espulso dall’Australia, il presidente serbo: “Trattato come un assassino seriale”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Siberia, cinque ragazzi trovano e salvano una bambina appena nata abbandonata a -20 gradi
Esteri / Francia, la proposta shock del candidato Zemmour: “Scuole separate per studenti disabili”
Esteri / Djokovic espulso dall’Australia, il presidente serbo: “Trattato come un assassino seriale”
Esteri / “Il futuro dipende dai non vaccinati, salveranno l’umanità”: l’ultima teoria folle del Nobel Montagnier
Esteri / Djokovic, appello respinto: sarà espulso dall’Australia. “Deluso dalla sentenza”
Esteri / Proteste in Kazakistan, aggiornato il bilancio dei morti: sono 225
Esteri / Come in un film, dottoressa fa nascere una bambina in volo: “Si chiama Miracolo”
Esteri / Eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga-Hunga Haʻapai, ora è allarme tsunami | VIDEO
Esteri / Novak Djokovic nuovamente in stato di detenzione al Park Hotel. Stanotte decisione definitiva sull’esplusione
Esteri / Stati Uniti, dura accusa alla Russia: “Ha inviato commando in Ucraina per dare il pretesto all’invasione”