Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:02
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Almeno 73 siriani sono morti negli scontri per la conquista di una cittadina nei pressi di Aleppo

Immagine di copertina

I ribelli hanno conquistato una cittadina nei pressi di Aleppo, guadagnando terreno nell’area in cui ieri è scattato il cessate il fuoco negoziato da Stati Uniti e Russia

Un gruppo di ribelli islamici ha conquistato una cittadina nei pressi di Aleppo, guadagnando terreno nell’area in cui ieri è scattato il cessate il fuoco negoziato da Stati Uniti e Russia.

L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha detto che 73 persone sono rimaste uccise negli scontri a Khan Touman, circa 15 km a sud ovest di Aleppo, vicino all’autostrada che collega Aleppo a Damasco. La notizia è stata confermata da più fonti vicine ai ribelli, ma smentita fino ad ora dall’esercito siriano. 

L’attacco è stato lanciato da un’alleanza di ribelli islamici nota come Jaish al-Fatah, legata ai jihadisti del fronte al Nusra, che aveva già respinto gli sforzi diplomatici per fermare la guerra e promuovere i colloqui di pace.

Gli Stati Uniti e la Russia questa settimana hanno negoziato un cessate il fuoco nella città di Aleppo, dove circa 300 persone sono state uccise nelle ultime due settimane in zone controllate dalle forze governative e dai ribelli, in seguito ad attacchi aerei e bombardamenti.

Secondo l’Osservatorio, 43 vittime erano ribelli e 30 erano soldati governativi. I gruppi che combattono sotto la bandiera del Free Syrian Army, non hanno preso parte agli scontri. 


Ti potrebbe interessare
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale