Covid ultime 24h
casi +13.447
deceduti +476
tamponi +304.990
terapie intensive -67

“Nessun profitto sulla pandemia”: la Sinistra Europea appoggia lo strumento per la creazione di un sistema sanitario gestito nell’interesse dei cittadini

Il Partito della Sinistra Europea ribadisce il suo appoggio all'Iniziativa dei Cittadini Europei "Diritto alle cure - No profit on pandemic"

Di Redazione TPI
Pubblicato il 26 Mar. 2021 alle 16:32 Aggiornato il 26 Mar. 2021 alle 16:37
2
Immagine di copertina
Credits: ANSA

“Il diritto alla salute passa dalla creazione di un sistema sanitario gestito nell’interesse delle persone e non dei grandi gruppi farmaceutici. Finché non otterremo ciò, non potremo parlare di una Europa democratica”.  Per questo, “il Partito della Sinistra Europea (SE) sostiene attivamente l’Iniziativa dei cittadini europei (ICE) “Diritto alle cure – No profit on pandemic“, affinché sia garantito l’accesso sicuro alle cure e ai vaccini per tutti in Europa. Ad affermarlo è Heinz Bierbaum, Presidente del Partito della Sinistra Europea (SE).

“Non saranno i comunicati stampa o le stime sui profitti a fornire i vaccini ai cittadini europei. Di fronte al crescente numero di decessi dovuti al Covid-19, è necessario rimuovere la proprietà intellettuale e aumentare massicciamente la produzione per salvare più vite umane – continua Bierbaum – e ciò che i cittadini europei chiedono con questa Iniziativa è in linea con quanto la Sinistra Europea propone sin dallo scoppio di questa pandemia, ovvero una svolta radicale nella gestione del sistema sanitario a livello Europeo, che dovrebbe essere supportato dalla creazione di un fondo europeo per la salute, finanziato direttamente dalla BCE” .

La rimozione delle restrizioni sulla proprietà intellettuale rappresenta il primo passo verso vera rottura radicale con la logica neoliberale – che ancora non è riuscita a fornire soluzioni alle crisi sociali e sanitarie. Questa è l’unica via per garantire l’accesso gratuito ai vaccini e ai trattamenti a tutti, in Europa e nel mondo.

“La Commissione europea ha fallito nella sua strategia per garantire una distribuzione equa ed efficace dei vaccini e deve essere ritenuta responsabile del calo della produzione e dell’offerta. Ad oggi, non sono stati lontanamente raggiunti i livelli accettabili di trasparenza. È stato scelto di proteggere i profitti delle aziende farmaceutiche, e di non rivelare al pubblico le informazioni chiave dei contratti con i fornitori di vaccini.  Il mantra delle “soluzioni dettate dal mercato” ancora domina la politica e ha lasciato i cittadini europei esposti al ricatto delle grandi compagnie farmaceutiche.” continua Bierbaum.

La verità è che un vaccino efficace contro il Covid-19 non sarebbe mai stato realizzato senza gli investimenti pubblici nella ricerca, avvenuti sia prima che durante la pandemia. È ora di impedire ai capitali privati di poter approfittare della strategia vaccinale europea. Una minaccia alla collettività richiede una risposta che non sia a vantaggio del profitto privato, ma del popolo.” conclude Bierbaum.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

2
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.