Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:44
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il secondo grave errore durante la notte degli Oscar

Immagine di copertina

Durante l'In Memoriam, il momento dedicato all’omaggio delle personalità del cinema scomparse nel 2016, c'è stato uno scambio di foto

Quella del 26 febbraio 2017 sarà probabilmente ricordata negli annali della storia del cinema non tanto per i singoli premi, a dire la verità piuttosto prevedibili, ma per la gaffe finale che ha visto protagonisti Warren Beatty, Faye Dunaway e i candidati al premio per il miglior film.

Per chi ancora non avesse sentito parlare dell’incidente, al momento dell’ultima premiazione, il cui annuncio era affidato alle due leggende del cinema sopracitate, un errore nella consegna delle buste con il nome del vincitore ha fatto sì che venisse chiamato sul palco il cast di La La Land e non quello del legittimo premiato, Moonlight.

Anche se in pochi se ne erano accorti, vista la gravità di questo primo incidente, c’è stato un altro errore durante la serata che non fa che peggiorare la reputazione dell’Academy.

L’errore è avvenuto durante l’In Memoriam, il momento dedicato all’omaggio delle personalità del cinema scomparse nel 2016, durante il quale sullo schermo sono proiettati i nomi e i volti dei defunti.

**Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.**

Tra questi, la costumista australiana Janet Patterson, personalità che, non essendo un volto particolarmente noto, in molti tra i non addetti al settore non conoscevano. Chi la conosceva ha immediatamente notato che la foto non era giusta. L’immagine raffigurava la produttrice australiana Jan Chapman.

“Sono stata devastata dall’uso della mia immagine al posto della mia grande amica e collaboratrice di lunga data Janet Patterson”, ha dichiarato Chapman a Variety. “Avevo sollecitato i suoi agenti a controllare qualsiasi fotografia potesse essere utilizzata e mi era stato detto che se ne sarebbe occupata l’Academy”.

Questo un video del segmento In Memoriam:

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.** 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Minacce di morte a Megan Markle: cosa è successo alla moglie di Harry
Esteri / Genitori No vax bloccano l’operazione che può salvare la vita del figlio: “Non vogliamo sangue di vaccinati”
Esteri / Il leader ceceno Kadyrov risponde al Papa: “Vergognoso, è rimasto vittima della propaganda”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Minacce di morte a Megan Markle: cosa è successo alla moglie di Harry
Esteri / Genitori No vax bloccano l’operazione che può salvare la vita del figlio: “Non vogliamo sangue di vaccinati”
Esteri / Il leader ceceno Kadyrov risponde al Papa: “Vergognoso, è rimasto vittima della propaganda”
Esteri / Monaci positivi al test antidroga: chiuso un tempio buddhista
Esteri / Chi era la 16enne iraniana uccisa perché indossava un cappello da baseball al posto del velo
Esteri / Singapore, abrogata la legge che puniva sesso gay: risaliva all’epoca coloniale
Esteri / Per 11 giorni aggrappati al timone di una petroliera: tre migranti sopravvivono alla traversata dalla Nigeria alle Canarie
Esteri / L’allarme di Kiev: “Navi russe con 84 missili nel Mar Nero e nel Mediterraneo”
Esteri / Qatar, un alto dirigente ammette che i lavoratori morti per preparare i Mondiali sono stati “tra i 400 e i 500”
Esteri / “Diritti tutelati dalla legge”: la Cina si difende dalle accuse di repressione del dissenso per le politiche anti-Covid