Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:31
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

“La rivolta in Iran è finita”, secondo il comandante delle Guardie rivoluzionarie

Immagine di copertina
Credit: Stringer / Anadolu Agency

I Guardiani della Rivoluzione iraniani hanno annunciato la fine delle proteste contro il governo scoppiate lo scorso 27 dicembre e costate la vita finora ad almeno 22 persone

“Questo movimento sedizioso conta al massimo 1.500 persone e il numero di piantagrane non ha superato i 15mila cittadini in tutto il paese. La rivolta in Iran è stata sconfitta”.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

A dirlo è stato il generale Mohammad Ali Jafari, comandante delle Guardie rivoluzionarie iraniane (Pasdaran), tramite una dichiarazione pubblicata sul sito web delle Guardie rivoluzionarie.

La rivolta citata dall’alto responsabile iraniano è quella scoppiata lo scorso mercoledì 27 dicembre e sfociata in duri scontri con le forze di polizia che hanno causato finora la morte di almeno 22 persone.

Leggi anche: Breve guida per capire cosa sta accadendo in Iran

La televisione di stato ha diffuso in diretta le immagini di manifestazioni di massa a favore della Guida suprema ayatollah Alì Khamenei in varie città tra cui Qom, capitale religiosa dell’islam sciita in Iran, Ahvaz, Arak, Gorgan, Ilam e Kermanshah.

Il generale ha quindi sostenuto che molti dei rivoltosi arrestati durante i disordini scoppiati in alcune città del paese hanno ricevuto addestramento da “forze anti-rivoluzionarie e dai terroristi dell’Mko”, ovvero dai Mojahedin del popolo iraniano, organizzazione al bando in Iran per terrorismo.

Durante una conferenza stampa tenuta oggi a Teheran, citata dall’agenzia di stampa Isna, Jafari ha accusato gli Stati Uniti, Israele e l’Arabia Saudita di aver ordito una trama contro l’Iran, ordinando a un numero imprecisato di cellule dell’Isis di entrare nel paese per commettere atti di sabotaggio e attentati.

Il “tempestivo intervento” delle forze di sicurezza ha permesso di “catturare rapidamente i capi della sedizione”, ha proseguito il generale, precisando che i Guardiani della Rivoluzione sono intervenuti in modo “limitato” per sedare le rivolte solo in tre province iraniane: Isfahan, Lorestan e Hamedan.

Parlando dei contro-rivoluzionari il capo dei Pasdaran ha spiegato: “Sono intervenuti in massa sui social media, migliaia di loro erano all’estero, addestrati negli Stati Uniti”. Quelli in Iran invece “erano affiliati a un gruppo di opposizione in esilio”.

Leggi anche: “Da iraniana vi spiego perché queste proteste non porteranno a una rivoluzione”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Formentera, incendio distrugge il superyacht da 25 milioni di euro a pochi metri dalla spiaggia | VIDEO
Esteri / Troppe cause per rischio tumori: dal 2023 Johnson & Johnson non venderà più borotalco
Esteri / Costa Azzurra, ombrelloni e lettini soltanto ai bianchi. Stabilimenti accusati di razzismo
Ti potrebbe interessare
Esteri / Formentera, incendio distrugge il superyacht da 25 milioni di euro a pochi metri dalla spiaggia | VIDEO
Esteri / Troppe cause per rischio tumori: dal 2023 Johnson & Johnson non venderà più borotalco
Esteri / Costa Azzurra, ombrelloni e lettini soltanto ai bianchi. Stabilimenti accusati di razzismo
Esteri / Usa, l’attrice Anne Heche è cerebralmente morta, la famiglia: “Staccheremo la spina e doneremo gli organi”
Esteri / Rinasce Notre-Dame: ecco come sarà la cattedrale di Parigi dopo la ricostruzione | VIDEO
Esteri / Onu: L’esercito israeliano ha ucciso 19 bambini palestinesi in meno di una settimana
Esteri / Usa, a casa di Trump l’Fbi cercava documenti su armi nucleari: la rivelazione del Washington Post
Esteri / Nuovo attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhia: scambio di accuse tra Kiev e Mosca
Esteri / Giallo a New York: due italiani trovati morti in un albergo
Esteri / Usa, Biden fatica a indossare la giacca, poi gli cadono gli occhiali