Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 16:49
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Ritrova la sua gatta dopo 15 anni: l’incredibile storia di Brandy

Immagine di copertina

Una storia a lieto fine. Un uomo ha ritrovato la sua gatta dopo 15 anni. “Sono scoppiato a piangere, non avevo mai smesso di pensare a lei in tutti questi anni”, ha raccontato commosso Charles tenendo tra le braccia la sua amata gattina Brandy. L’incredibile ritrovamento è avvenuto a Palmdale, negli Stati Uniti.

Per settimane l’uomo aveva cercato il suo animale, fino poi a perdere le speranze e rassegnarsi all’idea di non rivedere più la sua Brandy. Eppure a volte certi piccoli miracoli accadono. A rendere possibile il ritrovamento è stato un volontario di un’associazione dedita alla cura degli animali, che ha trovato la gattina  ferita e disorientata e l’ha portata in un rifugio di animali. Così ha scoperto che non si trattava di un animale randagio, perché aveva il microchip. Il volontario ha potuto dunque riconsegnare Brandy nelle braccia di Charles, dopo ben 15 anni. L’uomo è residente nella San Fernando Valley, 65 chilometri da Palmdale. “Quando ho ricevuto la telefonata pensavo fosse un errore, – ha confessato Charles – avevo adottato Brandy quando aveva solo due mesi, un giorno era in giardino e non l’ho più trovata. Ero molto triste, perché adottarla per me significava avere l’obbligo morale di prendermi cura di lei per il resto della vita”.

Dopo tanti anni, la possibilità che ormai Brandy fosse morta era alta. “Avevo paura che l’avessero uccisa i coyote, ma speravo in fondo che qualcun altro l’avesse presa e se ne fosse preso cura. Quando mi hanno chiamato ho pensato che avessero sbagliato. Pensavo ci fosse una possibilità su un milione che si trattasse proprio di Brandy”. E invece era proprio lei. “L’ho presa in braccio e ha iniziato a fare le fusa. È stato così bello averla di nuovo tra le mie braccia”.

Leggi anche: Ritrova il gatto che ha perso 8 anni prima: “I miracoli accadono, ci siamo riconosciuti subito”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Esteri / “Il burqa non è nella nostra cultura”: la campagna social delle donne afghane contro i talebani
Ambiente / Mattanza di delfini alle isole Faroe per la tradizionale caccia Grindadrap
Esteri / Israele, morto per Covid il leader dei no vax. Anche dall’ospedale incitava i suoi: “Continuate le proteste”
Esteri / “Dopo l’assalto a Capitol Hill i militari tolsero a Trump l’accesso alle armi nucleari”