Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 23:12
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Ricordando Oscar Wilde

Immagine di copertina

Tra le sue opere più famose il romanzo “Il ritratto di Dorian Gray” e la commedia teatrale “L’importanza di chiamarsi Ernesto”

Lo scrittore e poeta Oscar Fingal O’Flahertie Wills Wilde è nato il 16 ottobre del 1854 a Dublino.

Autore prolifico, tra le sue opere più famose vengono ricordati il romanzo Il ritratto di Dorian Gray (1890) e la commedia teatrale L’importanza di chiamarsi Ernesto (1895).

La sua scrittura è caratterizzata da una critica ironica e tagliente della società vittoriana, che Wilde riesce spesso a catturare con quei brevi aforismi che lo rendono ancora oggi un autore popolare in tutto il mondo.

Tuttavia, il suo comportamento da dandy e la sua filosofia del piacere che spesso affiora nelle opere, lo esposero ben presto alle critiche dei suoi contemporanei.

All’apice del suo successo, Wilde subì un processo in cui venne accusato di aver commesso atti indecenti con un uomo. Lo scrittore venne condannato a due anni di reclusione a causa della sua omosessualità, durante i quali scrisse il De Profundis, una lunga lettera al suo compagno Alfred Douglas.

La sua ironia non lo abbandonò neanche negli ultimi attimi di vita. Le sue ultime parole famose furono: “O se ne va questa carta da parati o me ne vado io!”.

Wilde morì il 30 novembre 1900 a Parigi.

Nella foto qui sotto: bozza di The Importance of Being Earnest, di Oscar Wilde (Credit: British Library, Estate of Oscar Wilde).

Nella foto qui sotto: The Portrait of Dorian Grey, prima edizione, 1891, edita da Ward, Lock and Co., illustrata da Charles Ricketts (Credit: British Library, Estate of Oscar Wilde).

 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Pilota in pensione torna a combattere per Putin, ma muore in battaglia
Esteri / Spara sulla folla per un mancato parcheggio: una donna lo uccide a colpi di pistola
Esteri / La Cina ritira dalla circolazione un libro scolastico di matematica: “È pornografico”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Pilota in pensione torna a combattere per Putin, ma muore in battaglia
Esteri / Spara sulla folla per un mancato parcheggio: una donna lo uccide a colpi di pistola
Esteri / La Cina ritira dalla circolazione un libro scolastico di matematica: “È pornografico”
Esteri / L’aereo Ita non risponde al centro radar: allarme nei cieli della Francia
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie. Zelensky: “Il Donbass sarà di nuovo ucraino”. Putin a Macron e Scholz: “Pronti al dialogo con Kiev”. L’Ue valuta missione navale per trasportare il grano ucraino
Esteri / Strage in Texas, parla il papà del killer: “Avrebbe dovuto uccidere me”
Esteri / Strage in Texas, morto d'infarto il marito di una delle due insegnanti uccise
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky sente Draghi: "Sblocchiamo porti insieme". Cremlino: negoziati sospesi su decisione di Kiev
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX