Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 10:53
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Ricordando Frank Zappa

Immagine di copertina

Il 4 dicembre 1993 moriva uno dei musicisti più eclettici di sempre, con una carriera durata oltre 30 anni. Cinque canzoni per ricordarlo

Il quattro dicembre 1993 moriva a soli 52 anni uno dei musicisti più eclettici di sempre, Frank Vincent Zappa.

Nell’arco di una brillante carriera durata oltre 30 anni, Zappa ha suonato, composto e diretto brani che spaziano dal rock al jazz, passando per la musica classica.

Nato nel 1942 a Baltimora, nello stato americano del Maryland, il padre di Frank Zappa era un perito industriale originario di Partinico, in provincia di Palermo. La madre era una donna statunitense di sangue francese e italiano.

Oltre a essere un’artista straordinariamente prolifico, avendo inciso più di 60 dischi – tra quelli in cui figurava come artista singolo e altri come leader dello storico gruppo The Mothers of Invention – Zappa è stato anche regista e ha disegnato alcune delle copertine dei suoi album.

Ma Zappa non è stato soltanto un’artista. Sin da giovane ha espresso dure critiche contro il sistema scolastico americano e le religioni organizzate. Da adulto si è dedicato attivamente a campagne contro la censura musicale, intervenendo anche davanti al Senato americano.

Qui sotto 5 canzoni per ricordarlo e una sua apparizione al talk show Crossfire






Ti potrebbe interessare
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale