Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Gruppi ribelli riconquistano la città di Dabiq, simbolo della propaganda dell’Isis

Immagine di copertina

I combattenti del sedicente Stato Islamico avevano indicato la città a nord di Aleppo come teatro di futuri scontri apocalittici, che non si sono mai verificati

Domenica 16 ottobre, i combattenti ribelli siriani con l’appoggio delle forze turche hanno liberato le città di Dabiq e Soran, nel nord della Siria, fino a oggi sotto il controllo dei miliziani dell’Isis. Lo hanno reso noto alcuni esponenti militari dei gruppi d’opposizione, citati dall’agenzia di stampa turca Anadolu. 

Secondo quando dichiarato da uno dei funzionari militari, i combattenti dell’Isis hanno opposto una resistenza “minima” per difendere la città di Dabiq, che nell’ultimo periodo era diventata il simbolo della propaganda del sedicente Stato islamico. Qui i membri del califfato avevano preannunciato uno scontro apocalittico, ma che in realtà non si è mai verificato.

Dabiq è particolarmente importante per la sua posizione strategica tra Aleppo e il confine turco-siriano. Dopo la presa della città, i combattenti del sedicente Stato islamico hanno battuto in ritirata, come ha confermato l’Osservatorio siriano per i diritti umani.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Putin mi ha promesso che non ucciderà Zelensky”: il racconto dell’ex premier israeliano
Esteri / Papa Francesco, concluso il viaggio in Africa: “I cristiani possono cambiare la storia”
Esteri / La Cina minaccia “azioni in risposta” all’abbattimento del pallone spia che sorvolava gli Stati Uniti
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Putin mi ha promesso che non ucciderà Zelensky”: il racconto dell’ex premier israeliano
Esteri / Papa Francesco, concluso il viaggio in Africa: “I cristiani possono cambiare la storia”
Esteri / La Cina minaccia “azioni in risposta” all’abbattimento del pallone spia che sorvolava gli Stati Uniti
Esteri / Nonna si tatua tutto il corpo (tranne il viso): “Orgogliosa di essere una tela vivente”
Esteri / Stati Uniti, abbattuto il pallone-spia cinese. La Difesa: “Sorvegliava siti strategici”
Esteri / La svolta autoritaria di Netanyahu rischia di trasformare Israele in una democratura
Esteri / Dal gas ai fertilizzanti: così la guerra di Putin sconfina nel Sahara
Esteri / Ucraina, Corea, Taiwan, Africa, Medio Oriente: ecco tutte le guerre di cui dovremo preoccuparci nel 2023
Esteri / In Ucraina la strada verso l’escalation è lastricata di armi (di S. Mentana)
Esteri / Furto a luci rosse in Spagna: rubati sex toys placcati in oro 24 carati