Covid ultime 24h
casi +21.994
deceduti +221
tamponi +174.398
terapie intensive +127

Viveva in casa con quaranta cani morti: carcasse congelate nel freezer

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 4 Gen. 2019 alle 12:06 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:38
0
Immagine di copertina

Ha 200 cani, quaranta li nasconde morti nel frigo.

Nella sua casa sono stati trovati 44 cani  morti e congelati nel frigo dentro alcuni sacchi di plastica. Altri 162, molti dei quali barboncini, erano vivi e gironzolavano nelle stanze e nel giardino. “Invece di seppellirli li ho messi nel freezer per sentirli più vicini”, la giustificazione. Alcuni animali sono stati trovati in pessime condizioni. Ha sconvolto la comunità del New Jersey l’arresto della donna accusata di crudeltà sugli animali e che ora è a processo.

L’odore nauseabondo era entrato nelle pareti dell’abitazione creando non pochi problemi ai vicini che hanno denunciato lo stato di degrado in cui vivevano i cani.

L’ufficio del procuratore della contea di Burlington dice che Donna Roberts, 65 anni, è stata accusata giovedì scorso di crudeltà verso gli animali. Era stata arrestata a novembre e ora è sul banco degli imputati. “I cani sono stati trovati, sia all’interno sia all’esterno, tra escrementi e rifiuti”, ha detto il detective Ian Fenkel.

L’Associazione per il benessere degli animali della contea di Camden ha raccontato che durante i sopralluogo hanno trovato una “quantità impressionante di pulci” e “giornali pieni di urina” che fungevano da lettiera per i cani. Ci sono volute 48 ore per portare al sicuro le bestiole e non è stato certo facile trovare un alloggio per tutti quegli animali. Donna Roberts ha spiegato: “Io amo gli animali…non gli ho fatto del male”.

Ma ora i giudici le hanno vietato di avvicinarsi o prendere in casa animali fino alla fine del suo processo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.