Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Proteste contro Trump in tutti gli Stati Uniti durante le celebrazioni del President’s Day

Immagine di copertina

Migliaia di persone sono scese in strada al grido “Not my president”. Le manifestazioni più numerose a New York, Chicago e Los Angeles

Centinaia di migliaia di cittadini hanno protestato negli Stati Uniti il 20 febbraio contro le politiche di Donald Trump sull’immigrazione. La contestazione di massa si è svolta durante il President’s Day, la tradizionale festa federale celebrata il terzo lunedì del mese di febbraio per commemorare la nascita di George Washington, primo presidente della storia degli Stati Uniti.

Al grido “Not my president” (“Non il mio presidente”) i manifestanti hanno marciato per le strade di New York, Chicago, Washington e Los Angeles. A migliaia hanno sfilato attorno a Central Park a Manhattan, agitando cartelli anti Trump. Nel centro di Los Angeles la manifestazione si è svolta all’insegna di slogan su immigrazione e ambiente. A Chicago i cortei sono partiti dalla Trump Tower.

Le manifestazioni si sono svolte senza incidenti. Alcuni momenti di tensione sono stati registrati nel centro di Portland, in Oregon, ma hanno coinvolto un piccolo gruppo di persone. Le proteste arrivano dopo la grande marcia organizzata il 19 febbraio a Times Square con lo slogan “Anch’io sono musulmano”.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Ti potrebbe interessare
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Esteri / Djokovic ha comprato l’80% di un’azienda che lavora a una cura per il Covid
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Esteri / Nizza, spari in centro durante un blitz della polizia: un morto
Esteri / Gerusalemme, primo sfratto da cinque anni a Sheikh Jarrah: Israele demolisce la casa di una famiglia palestinese
Esteri / Ucraina, Blinken invita Putin a scegliere una via pacifica