Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

Cinquanta mucche per la figlia di Obama

Un avvocato keniano ha chiesto la mano di Malia, la figlia più grande del presidente degli Stati Uniti Barack Obama

Di TPI
Pubblicato il 27 Mag. 2015 alle 10:43 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 22:50
0
Immagine di copertina

Un avvocato keniano ha chiesto al presidente degli Stati Uniti Barack Obama di poter sposare sua figlia Malia, di 16 anni, offrendo in cambio 50 mucche, 70 pecore e 30 capre.

“Ho iniziato a interessarmi a lei nel 2008”, ha detto l’avvocato Felix Kiprono in un’intervista con il giornale keniano The Nairobian, secondo quanto riporta France News 24. “Da allora non ho frequentato nessuno e ho promesso di esserle fedele. Ne ho parlato anche con la mia famiglia e si son detti disposti ad aiutarmi a pagare il prezzo della sposa”.

A luglio Obama farà la sua prima visita presidenziale in Kenia, paese natale di suo padre e dove vive ancora sua nonna.

“Al momento sto scrivendo una lettera per Obama, chiedogli di farsi accompagnare da sua figlia Malia durante questo viaggio. Spero che l’ambasciata gli consegni la mia lettera”, dice Kiprono.

L’avvocato ha già pianificato tutto: “Insegnerò a Malia come mungere le mucche, cucinare il porridge ugali e preparare la bevanda mursik come tutte le donne keniane”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.