Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 00:02
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Un professore italiano è stato scambiato per un terrorista e fatto scendere dal suo aereo

Immagine di copertina

La sua vicina pensava che i calcoli fossero un testo in arabo e ha fatto scattare l’allarme sul volo in partenza da Philadelphia

Guido Menzio, un ricercatore di economia italiano presso la University of Pennsylvania negli Stati Uniti è stato costretto a scendere da un volo della American Airlines perché una sua vicina aveva scambiato i calcoli di un’equazione differenziale che stava risolvendo sul retro di un menu di un ristorante per un testo in arabo.

A raccontare l’inconveniente è stato lo stesso Menzio sulla sua pagina Facebook. “La passeggera accanto a me chiama una hostess e gli passa un biglietto”.

L’aereo, diretto a Syracuse in Ontario, dove Menzio doveva tenere una lezione alla Queen’s University era pronto per il decollo, ma immediatamente è tornato al gate e al ricercatore è stato chiesto di scendere dal velivolo.

”Sono venuti a interrogarmi. Mi hanno chiesto della mia vicina. Gli ho detto che non avevo notato nulla di strano. Loro mi hanno risposto che lei pensava fossi un terrorista perché stavo scrivendo strane cose su un pezzo di carta. Ho riso, li ho portati sull’aereo e gli ho mostrato i miei calcoli”, scrive Menzio.

A insospettire la donna, probabilmente, sono stati anche gli scuri ricci del ricercatore e l’accento straniero.

Quando hanno capito l’errore, le autorità si sono scusate e hanno autorizzato Menzio a reimbarcarsi sul volo.

L’economista ha raccontato al Washington Post di essere stato “trattato rispettosamente”, ma ha criticato “un protocollo di sicurezza troppo rigido, basato sul contributo di persone che possono essere completamente incompetenti”, come ha dimostrato il suo caso.

Non è la prima volta che il timore di attentati crea disagi e problemi alle compagnie aeree. Un mese fa uno studente iracheno era stato costretto a scendere da un aereo in decollo dopo che un passeggero lo aveva sentito parlare in arabo con uno zio.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”