Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:36
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Per la prima volta un capo di stato nordcoreano farà visita in Corea del Sud

Immagine di copertina
Il presidente dell'Assemblea Suprema del Popolo nordcoreano Kim Yong-Nam

Kim Yong-nam, 90 anni, dal 1998 ricopre la carica di presidente dell'Assemblea popolare suprema ed è il secondo ufficiale di più alto grado dopo Kim Jong-un

Sarà il capo di stato nominale della Corea del Nord, Kim Yong-nam, a guidare la visita della delegazione di Pyongyang in Corea del Sud in occasione dei Giochi Olimpici invernali.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Kim Yong-nam, 90 anni, dal 1998 ricopre la carica di presidente dell’Assemblea popolare suprema, la Camera legislativa della Corea del Nord, ed è di fatto il capo dello stato.

In tale veste svolge a pieno titolo il potere di rappresentanza internazionale del paese.

È lui a ricevere i diplomatici stranieri a Pyongyang e a gestire lo scambio di messaggi di congratulazioni o condoglianze con i leader stranieri.

Nel corso degli anni ha compiuto, a differenza di Kim Jong-un, diverse visite ufficiali all’estero, tra cui quella in Iran nell’agosto 2017 per la cerimonia di insediamento di Hassan Rohani alla presidenza.

Kim Yong-nam aveva presenziato anche in occasione della cerimonia inaugurale delle Olimpiadi invernali di Sochi del 2014, in Russia.

Una fonte riservata del governo sudcoreano, citata dalla Bbc, ha fatto sapere che la visita di Kim Yong-nam sembra riflettere la volontà da parte della Corea del Nord di migliorare le relazioni bilaterali.

Mai, infatti, un funzionario di Pyongyang di così alto rango aveva varcato la zona demilitarizzata che da decenni divide le due Coree.

Nella gerarchia dello stato nordcoreano, Kim Yong-Nam è il secondo ufficiale di più alto grado, proprio sotto Kim Jong-un.

Ciò giustificherebbe dal punto di vista diplomatico un incontro con il presidente sudcoreano Moon Jae-In.

Questo segnale di apertura al dialogo si aggiunge alla proposta da parte della Corea del Nord di inviare, per il 7 febbraio, un gruppo artistico che svolgerà spettacoli nel Sud, a Gangneung e a Seul.

A riferirlo è stato il ministero dell’unificazione sudcoreano, secondo cui il gruppo arriverà con il traghetto Mangyongbong 92, che ospiterà 140 rappresentanti del Nord per il periodo della tournée.

Leggi anche: Le due Coree sfileranno sotto la “bandiera dell’unificazione” alle Olimpiadi invernali

Ti potrebbe interessare
Esteri / Copenaghen, 31 persone trascorrono la notte nel negozio Ikea isolato dalla neve
Esteri / Un quiz per scoprire quanto ne sai sull’Hiv (e smontare le false credenze)
Esteri / India, i bambini muoiono per lo smog. Un decesso su dieci sotto i cinque anni è per l’inquinamento
Ti potrebbe interessare
Esteri / Copenaghen, 31 persone trascorrono la notte nel negozio Ikea isolato dalla neve
Esteri / Un quiz per scoprire quanto ne sai sull’Hiv (e smontare le false credenze)
Esteri / India, i bambini muoiono per lo smog. Un decesso su dieci sotto i cinque anni è per l’inquinamento
Esteri / Dalla Francia a Israele: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Esteri / Bradley Cooper minacciato nella metropolitana di New York: “Aggredito con un coltello”
Esteri / AIRL, a Roma il Gala dell’amicizia italo-libica: “Che sia l’inizio di una nuova vita, di una stretta collaborazione”
Esteri / Variante, nel Regno Unito torna l’obbligo di mascherina nei luoghi e sui mezzi pubblici