Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Una preside di una scuola americana ha fatto sesso con una studentessa di 14 anni: rischia 10 anni di carcere

Immagine di copertina
La preside della scuola americana che ha avuto una relazione con una ragazza di 14 anni

Una dirigente della High School di Exeter nel New Hampshire, negli Stati Uniti, rischia una condanna a dieci anni di carcere per fatto sesso con una ragazzina di 14 anni.

Kristie Torbick, 39 anni, dopo essere stata smascherata si ritrova adesso senza lavoro e con lo spettro di una condanna a dieci anni di carcere, che sarebbero stati anche di più se non avesse deciso di confessare tutto e patteggiare in cambio di uno sconto di pena.

La storia

La donna nel dicembre 2016 decise di sedurre quella ragazzina della sua scuola che le aveva fatto perdere la testa: per due mesi mandò avanti una torrida relazione sessuale con lei (coetanea dei propri figli), fatta di incontri clandestini e di rapporti sessuali consumati in qualunque posto fosse possibile. Probabilmente anche all’interno della scuola.

Una relazione che pensava di tenere nascosta. Invece qualcosa fu notato da qualcuno che segnalò alla scuola un “rapporto improprio” tra una dirigente e una studentessa. Immediatamente la struttura scolastica allertò la polizia che avviò un’indagine.

Una volta appresa la notizia dell’indagine della polizia in corso, Kristie si costituì e, recuperata la lucidità, decise di confessare e tentare un patteggiamento.

Lunedì prossimo la donna, moglie e madre di famiglia, conoscerà il verdetto: rischia fino a 10 anni di carcere e, in ogni caso, sarà schedata come molestatrice sessuale, con il conseguente divieto di entrare in contatto con quella ragazzina così come con qualunque minorenne, esclusi – per ora – i propri figli.

Insomma, una relazione che ha rovinato la vita alla preside e, probabilmente, anche alla sua famiglia rimasta vittima della vicenda.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Vietato dire Natale: le linee guida per la “comunicazione inclusiva” dell’Ue
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari
Esteri / “Giulio Regeni ucciso per una rivalità tra servizi segreti”: le rivelazioni di un’inchiesta francese
Ti potrebbe interessare
Esteri / Vietato dire Natale: le linee guida per la “comunicazione inclusiva” dell’Ue
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari
Esteri / “Giulio Regeni ucciso per una rivalità tra servizi segreti”: le rivelazioni di un’inchiesta francese
Esteri / Comprò voti per portare le Olimpiadi a Rio de Janeiro: Nuzman condannato a 30 anni di carcere
Cronaca / Russia, incidente in una miniera di carbone in Siberia: 52 morti
Esteri / Covid, la nuova variante Omicron è arrivata in Europa: primo caso rilevato in Belgio
Esteri / Dalla Germania alla Cina: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Corea del Nord: condannato a morte per aver importato una copia di Squid Game
Esteri / Le storie dei lavoratori che sfidano Amazon nel giorno del Black Friday
Cronaca / Sudafrica, rilevata nuova variante Covid-19: “Minaccia grave”