Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:40
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Crisi alle porte dell’Unione Europea: “Bimbo di un anno morto nella foresta al confine tra Bielorussia e Polonia”

Immagine di copertina
Migranti camminano con i loro bagagli di fronte al confine chiuso con la Polonia. Brusgi, Bielorussia, il 18 novembre. Credit: Ulf Mauder/dpa

Crisi alle porte dell’Unione Europea: “Bimbo di un anno morto nella foresta al confine tra Bielorussia e Polonia”

Un bambino di un anno è morto in una foresta al confine tra Polonia e Bielorussia. Lo ha riportato da un’ong polacca che ha soccorso entrambi i genitori, siriani, trovati feriti ieri. Si tratterebbe della più giovane vittima della crisi al confine tra i due paesi dell’Europa orientale, dove da settimane migliaia di migranti tentano di entrare nell’Unione Europea sfidando temperature glaciali.

“Intorno alle 2:26 ci è stato segnalato che almeno una persona aveva necessità di assistenza medica. Quando siamo arrivati ​​sul posto, abbiamo scoperto che tre persone erano rimaste ferite”, ha dichiarato ieri il Centro polacco per gli aiuti internazionali (Pcpm) su Twitter, aggiungendo che si trattava di un giovane con forti dolori addominali, affamato e disidratato,e di una coppia siriana. Secondo l’associazione, tutti e tre si trovavano nella foresta da un mese e mezzo. “L’uomo aveva una ferita al braccio e la donna era stata accoltellata alla gamba”, ha affermato in un altro tweet. “Il loro bambino di un anno è morto nella foresta”. Non è stata ancora confermata la causa della morte del bambino.

Nelle scorse settimane, migliaia di persone sono ammassate al confine tra Bielorussia e Polonia, tentando di superare la recinzione tra i due paesi. Dall’inizio della crisi al confine tra Polonia e Bielorussia, almeno 13 persone sono morte, molte per assideramento.

Una crisi che secondo l’Unione europea è stata orchestrata direttamente dal presidente bielorusso Alexander Lukashenko, spesso considerato l’ultimo dittatore d’Europa. Nelle ultime ore la crisi sembra essersi allentata, dopo che le autorità bielorusse hanno sgomberato alcuni dei principali campi dove i migranti si erano radunati al confine con la Polonia. Ieri dalla Bielorussia è partito un volo che ha portato più di 200 migranti a Erbil, nel Kurdistan iracheno, e a Baghdad.

Tuttavia le autorità europee, che negli scorsi giorni hanno esteso il regime di sanzioni contro il regime di Lukashenko, hanno respinto una proposta di accogliere 2.000 migranti attualmente in Bielorussia, che ne rimpatrierebbe 5.000. “Se accogliessimo i rifugiati, se ci piegassimo alla pressione e dicessimo ‘stiamo portando i rifugiati nei paesi europei’, allora questo significherebbe implementare le basi stesse di questa perfida strategia”, ha detto il ministro dell’Interno tedesco Horst Seehofer.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Orrore in Germania, cinque morti in una casa: tre sono bambini
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI
Esteri / Papa Francesco: “La morte va accolta, non somministrata”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Orrore in Germania, cinque morti in una casa: tre sono bambini
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI
Esteri / Papa Francesco: “La morte va accolta, non somministrata”
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Esteri / Copenaghen, 31 persone trascorrono la notte nel negozio Ikea isolato dalla neve
Esteri / Un quiz per scoprire quanto ne sai sull’Hiv (e smontare le false credenze)
Esteri / India, i bambini muoiono per lo smog. Un decesso su dieci sotto i cinque anni è per l’inquinamento
Esteri / Dalla Francia a Israele: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori