Covid ultime 24h
casi +17.012
deceduti +141
tamponi +124.686
terapie intensive +76

La polizia giapponese indaga sulla morte di 48 pazienti

Nelle flebo di due pazienti deceduti sono trovati residui chimici di un disinfettante e dei fori nei tubi: si teme siano stati avvelenati

Di TPI
Pubblicato il 3 Ott. 2016 alle 12:15 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 16:24
0
Immagine di copertina

La polizia giapponese sta investigando su 48 morti sospette di anziani pazienti di un ospedale a Yokohama dopo che le autopsie fatte su due di loro hanno rivelato che sono morti a causa di avvelenamento.

Nelle flebo a cui erano collegati i due pazienti assassinati sono stati infatti trovati residui chimici di un disinfettante e un piccolo foro nel tubo della flebo.

L’inchiesta si è rapidamente estesa e ha incluso altri 46 pazienti morti dall’inizio di luglio, tutti in cura nello stesso reparto delle prime due vittime, gli 88enni Sozo Nishikawa e Nobuo Yamaki.

La scorsa settimana un’infermiera dell’ospedale ha scoperto altri buchi su alcune flebo ancora non utilizzate.

La polizia non ha diffuso informazioni su eventuali indagati, ma fonti interne hanno fatto sapere ai media locali che il responsabile degli omicidi è una persona con conoscenze mediche che vuole uccidere indiscriminatamente.

Le morti sospette inizialmente erano passate inosservate perché nell’ospedale sono in cura molti pazienti terminali.

“Avevamo avuto la percezione che il numero di pazienti morti negli ultimi tempi fosse leggermente aumentato”, ha detto una fonte medica all’agenzia stampa Kyodo.

Questa nuova vicenda arriva due mesi dopo la strage compiuta da Satoshi Uematsu, un ex assistente sociale che ha ucciso a coltellate 19 persone in cura in un centro per disabili mentali.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.