Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Perù: l’ex presidente Alan Garcia si è sparato

Immagine di copertina
Alan Garcia. Credit: Alejandro PAGNI / AFP

L’ex presidente del Perù, Alan Garcia, si è sparato un colpo di pistola mentre la polizia tentava di arrestarlo a casa sua. Garcia è ricoverato in gravi condizioni in un ospedale di Lima.

L’ex presidente, 69 anni, è accusato di aver ricevuto tangenti dalla società di costruzioni brasiliana Odebrecht, ma nega qualsiasi addebito. Secondo le prime ricostruzioni, alla vista degli agenti nella sua residenza Garcia si è chiuso dentro, ha afferrato una pistola e ha fatto fuoco contro se stesso.

L’ospedale Casimiro Ulloa ha reso noto che l’uomo è stato sottoposto a un intervento chirurgico per “una ferita da proiettile alla testa”.

García è stato presidente del Perù dal 1985 al 1990 e dal 2006 al 2011. I fatti contestati si riferiscono al suo secondo mandato: nel mirino degli investigatori il progetto per la costruzione di una linea metropolitana a Lima. Odebrecht ha ammesso di aver pagato quasi 30 milioni di dollari in tangenti in Perù dal 2004, ma García afferma di essere vittima di persecuzioni politiche.

Gli ultimi quattro ex presidenti del Perù sono tutti indagati per presunta corruzione, mentre Alberto Fujimori, in carica dal 1990 al 2000, sta scontando una pena detentiva per corruzione e violazioni dei diritti umani.

Pedro Pablo Kuczynski, presidente dal 2016 al 2018, la scorsa settimana è stato ricoverato in ospedale per alta pressione sanguigna: pochi giorni prima era stato arrestato, sempre in relazione al caso Odebrecht.

Anche l’attuale leader dell’opposizione, Keiko Fujimori, è in carcere, indagato con l’accusa di aver preso 1,2 milioni di dollari in tangenti dal gigante dell’edilizia brasiliano.

Da un recente sondaggio dell’istituto Datum è emerso che il 94 per cento dei peruviani ritiene che il livello di corruzione nel paese sia alto o molto alto.

Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Esteri / Afghanistan: 8 fratellini orfani morti di fame. L’allarme di Save The Children: “Paese sull’orlo della carestia”
Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Esteri / Afghanistan: 8 fratellini orfani morti di fame. L’allarme di Save The Children: “Paese sull’orlo della carestia”
Esteri / I Maneskin alla conquista degli Usa: apriranno il concerto dei Rolling Stones a Las Vegas
Esteri / Allarme in Europa: rubate le chiavi per generare Green pass. Nel dark web quello “funzionante” di Hitler
Esteri / Scandalo Facebook, Zuckerberg a un passo delle dimissioni
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass