Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Attentati di Parigi, cosa è successo il 16 novembre

Immagine di copertina

Un resoconto di quello che è accaduto nella giornata di lunedì 16 novembre in seguito agli attacchi di Parigi

La situazione al momento è questa: diverse forze di polizia in Europa hanno condotto una serie di arresti fra Belgio e Francia nelle ultime 72 ore.

FRANCIA & BELGIO

La polizia francese continua la ricerca a tappeto per fermare Salah Abdeslam, che sarebbe in prima persona coinvolto negli attacchi di Parigi insieme a uno dei suoi tre fratelli, il presunto kamikaze allo Stade de France.

Le autorità francesi hanno identificato altri due presunti attentatori: il francese Samy Amimour e Ahmad Almohammad, che si sarebbe fatto saltare in aria allo Stade de France.

Almohammad sarebbe stato in possesso di un passaporto siriano e sarebbe arrivato in Europa passando attraverso la Grecia.

La polizia francese ha inoltre identificato il belga Abdelhamid Abaaoud come l’ideatore degli attentati di Parigi.

Il raid di questa mattina a Molenbeek, vicino Bruxelles, non ha portato ad alcun risultato concreto, nonostante fosse stato inizialmente dichiarato che il presunto attentatore Salah Abdeslam fosse stato preso.

Sono state arrestate almeno 7 persone in Belgio, di cui 2 con l’accusa di terrorismo.

Finora complessivamente sono state fermate 104 persone.

GERMANIA

La polizia in Germania ha arrestato un richiedente asilo algerino, di 39 anni, che prima della strage di Parigi avrebbe avvisato alcuni dei rifugiati che vivevano insieme a lui in un campo profughi che ci sarebbe stato un imminente attacco a Parigi.

L’uomo avrebbe detto ad altri siriani che Parigi sarebbe stata sottoposta a “paura e terrore”. Il rapporto è stato confermato da Werner Wolff, portavoce della procura di Arnsberg.

ISIS

Intanto l’Isis ha diffuso un nuovo video in cui avverte i Paesi che prendono parte ai bombardamenti in Siria che vivranno “una giornata come quella della Francia”, minacciando un attacco contro Washington.

La Turchia ha riferito che aveva informato le autorità francesi almeno due volte della pericolosità di Omar Ismaïl Mostefai, il primo attentatore di Parigi identificato.

REAZIONI

Hollande ha parlato al parlamento francese per la prima volta dagli attentati di Parigi e ha chiesto di modificare la Costituzione per intensificare la lotta al terrorismo e contro l’Isis.

Ha inoltre richiesto una rapida implementazione di controlli coordinati e sistematici all’interno e all’esterno delle frontiere dell’Unione europea.

Hollande ha anche detto che vorrebbe far sì che i cittadini con doppia nazionalità possano perdere la cittadinanza francese nel caso in cui fossero accusati di terrorismo.

Il presidente degli Stati Uniti Obama ha invece escluso un intervento via terra contro il sedicente Stato islamico, aggiungendo che non invierà soldati in Siria e Iraq “giusto per far vedere al modo quanto sono forti gli americani”.

A proposito dei rifugiati siriani, Obama ha detto: “Chiudere le porte in faccia ai rifugiati sarebbe come tradire i nostri valori”.

Il presidente degli Stati Uniti ha anche detto che non era stato informato in alcuna maniera dai servizi segreti che “sarebbe stato probabile” un attacco contro Parigi.

Ti potrebbe interessare
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Ti potrebbe interessare
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio