Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il governo e l’opposizione del Venzuela terranno dei colloqui dopo la mediazione del Vaticano

Immagine di copertina

La situazione di stallo politico nel paese si è aggravata dopo la sospensione del referendum proposto dall'opposizione per rimuovere il presidente Nicolas Maduro

Dopo la mediazione del Vaticano, il governo e l’opposizione del Venezuela hanno annunciato lunedì 24 ottobre che terranno colloqui nel fine settimana per affrontare la situazione di stallo politico nel paese, aggravata dalla recente sospensione del referendum proposto dall’opposizione per rimuovere il presidente Nicolas Maduro.

Il nunzio apostolico del Vaticano in Argentina, Emil Paul Tscherrig, dopo aver incontrato i rappresentanti del governo e dell’opposizione venezuelana, ha detto che il dialogo tra i due partiti è già iniziato in modo informale.

Le due parti politiche si incontreranno domenica sull’isola di Margarita, nel mar dei Caraibi e la riunione sarà mediata anche dall’Unione delle nazioni sudamericane (Unasur).

“Almeno possiamo aprire un dialogo tra l’opposizione e il governo legittimo”, ha detto Maduro a Roma dopo un incontro inaspettato nella giornata di ieri con Papa Francesco. Il pontefice ha esortato il presidente a porre fine alle sofferenze dei venezuelani, colpiti da una profonda crisi economica.

Il capo della coalizione d’opposizione, Jesus Torrealba, che ha incontrato Tscherrig, ha sottolineato l’importanze dei colloqui. “Prendere tempo non può continuare ad essere la strategia del governo”, ha detto.

Ma un altro leader dell’opposizione, Henrique Capriles, due volte candidato alla presidenza del Venezuela, ha respinto l’annuncio dicendo che “nessun dialogo è iniziato in Venezuela” e che si tratterebbe di una strategia del governo socialista per sfruttare la buona fede del pontefice e guadagnare altro tempo.

Negli scorsi giorni si sono tenute una serie di proteste in Venezuela contro la sospensione da parte della Corte suprema della proposta di referendum per rimuovere il presidente Maduro il 18 ottobre.

La vicenda ha aggravato la tensione politica nel paese e ha spinto il parlamento venezuelano a dichiarare che sarebbe in atto un “colpo di stato” e che intende processare il presidente Maduro.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Proteste in Kazakistan, aggiornato il bilancio dei morti: sono 225
Esteri / Come in un film, dottoressa fa nascere una bambina in volo: “Si chiama Miracolo”
Esteri / Eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga-Hunga Haʻapai, ora è allarme tsunami | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Esteri / Proteste in Kazakistan, aggiornato il bilancio dei morti: sono 225
Esteri / Come in un film, dottoressa fa nascere una bambina in volo: “Si chiama Miracolo”
Esteri / Eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga-Hunga Haʻapai, ora è allarme tsunami | VIDEO
Esteri / Novak Djokovic nuovamente in stato di detenzione al Park Hotel. Stanotte decisione definitiva sull’esplusione
Esteri / Stati Uniti, dura accusa alla Russia: “Ha inviato commando in Ucraina per dare il pretesto all’invasione”
Esteri / Principe Andrea estromesso dalla famiglia reale per le accuse di abusi sessuali: “Decisivo il ruolo di William”
Esteri / Francia, Zemmour contro l’inglese: “Non deve essere più usato nell’Ue”
Esteri / Regno Unito, Ikea taglia l’indennità di malattia ai dipendenti non vaccinati costretti all’autoisolamento
Esteri / Niente dialogo tra Usa, Russia e Nato sull’Ucraina, l’Osce: “Guerra mai così vicina”
Esteri / Covid, modella brasiliana muore a 18 anni per complicanze dovute al virus