Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Gli atleti nordcoreani potrebbero partecipare alle Olimpiadi 2018 in Corea del Sud

Immagine di copertina

l leader nordcoreano Kim Jong-un si è detto disposto a inviare una delegazione sportiva ai prossimi giochi invernali e Seoul ha raccolto l’offerta aprendo a dei colloqui

Le prossime Olimpiadi invernali 2018 che si terranno a Pyeongchang, Corea del Sud, tra il 9 e il 25 febbraio, potrebbero essere l’occasione di una tregua tra Corea del Sud e Corea del Nord.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La Corea del Sud ha fatto sapere infatti di aver ascoltato con favore l’apertura di Pyongyang sulla presenza di atleti provenienti dal Nord.

Il leader nordcoreano Kim Jong-un si era detto disposto a inviare una delegazione sportiva ai prossimi giochi invernali e Seoul ha raccolto l’offerta aprendo a dei colloqui con la Corea del Nord e proponendo anche una data: il 9 gennaio prossimo.

Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap, il ministro per la Riunificazione sudcoreano, Cho Myoung-gyon ha risposto a Pyongyang con un appello alla diplomazia e al dialogo, proponendo che le due parti si incontrino nel villaggio di Panmunjom, nella zona demilitarizzata tra le due Coree, per discutere della partecipazione della Corea del Nord alle Olimpiadi invernali 2018.

“Il governo propone di tenere colloqui intergovernativi di alto livello tra il Sud ed il Nord il 9 gennaio nella Casa della pace di Panmunjon”, ha detto Cho Myong-gyon in una conferenza stampa.

“Noi speriamo”, ha aggiunto il ministro, “che il Nord ed il Sud possano sedersi faccia a faccia, discutendo la partecipazione della delegazione nordcoreana ai Giochi di Pyeongchang come le altre questioni di interesse reciproco per il miglioramento dei rapporti intercoreani”.

Il presidente sudcoreano Moon Jae-in ha tuttavia osservato che “il miglioramento dei rapporti non può essere sganciato dalla soluzione della questione nucleare di Pyongyang”.

Nel suo discorso di capodanno, il leader nordcoreano aveva nuovamente minacciato tensioni sul nucleare, con un avvertimento speciale per gli Stati Uniti: “Si ricordino che il pulsante nucleare è qui sul mio tavolo”, ha detto Kim Jong-un.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Ti potrebbe interessare
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Esteri / Djokovic ha comprato l’80% di un’azienda che lavora a una cura per il Covid
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Esteri / Nizza, spari in centro durante un blitz della polizia: un morto
Esteri / Gerusalemme, primo sfratto da cinque anni a Sheikh Jarrah: Israele demolisce la casa di una famiglia palestinese
Esteri / Ucraina, Blinken invita Putin a scegliere una via pacifica