Covid ultime 24h
casi +16.310
deceduti +475
tamponi +260.704
terapie intensive -2

I nuovi imballaggi commestibili e biodegradabili che sostituiranno la plastica

L'invenzione USA deriva dalla caseina - proteina del latte - a cui viene poi aggiunta la pectina. Nel giro di tre anni potreste trovarli in tutti i supermercati del mondo

Di TPI
Pubblicato il 30 Ago. 2016 alle 18:08 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:45
0
Immagine di copertina

Arriva direttamente dal dipartimento di Agricoltura degli Stati Uniti e potrebbe rappresentare la svolta nel campo dei materiali per il packaging: è il nuovo materiale, commestibile e biodegradabile, che nel giro di tre anni andrà progressivamente a sostituire tutti gli imballaggi in plastica. 

Si tratta di una pellicola derivata dalla caseina, la proteina del latte, a cui viene aggiunta la pectina, estratta dai limoni, per garantire una maggiore resistenza all’umidità e alle alte temperature.

Questa pellicola mantiene intatte tutte le caratteristiche della plastica, alle quali, però, si aggiungono le qualità del prodotto totalmente smaltibile: le pellicole, infatti, saranno biodegradabili, commestibili e non inquinanti. 

Da quanto annunciano gli studiosi dell’istituto statunitense che hanno condotto la ricerca, nell’arco di tre anni sarà possibile trovare queste nuove confezioni in tutti i negozi e i supermercati del pianeta.

Peraltro, essendo il materiale composto quasi completamente da proteine che lo rendono commestibile, c’è già chi ne immagina il riutilizzo con l’aggiunta di aromi, vitamine e sostanze nutrienti, come salutare snack.

Ma c’è di più: oltre ad essere completamente biodegradabile, questo materiale permetterà anche di posticipare la scadenza dei cibi, grazie alla sua elevata capacità isolante, superiore di 500 volte a quella della plastica. 

Se queste previsioni dovessero avverarsi, l’utilizzo di questo materiale rappresenterebbe un punto di svolta nella lotta allo smaltimento dei rifiuti nel mondo.

Secondo l’ultimo rapporto dell’International Solid Waste Association (l’associazione mondiale che riunisce gli operatori del settore trattamento e smaltimento rifiuti), infatti, nel mondo vengono prodotti circa 4 miliardi di tonnellate di rifiuti ogni anno. Un problema per i delicati equilibri ambientali del pianeta.

Qui sotto: il video realizzato dall’American Chemical Society che mostra la trasformazione delle proteine del latte nel materiale biodegradabile 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.